Volontari di strada: Quando la vita diventa missione

Abbiamo incontrato un gruppo di persone che hanno fatto della loro vita una continua missione nei confronti delle persone meno fortunate. Loro si definiscono “Volontari di strada” e noi di AgrigentoOggi abbiamo voluto farli conoscere anche a voi lettori con una breve intervista ad una di loro. Si chiama Anna:

Anna, chi sono i volontari di strada?

Siamo persone impegnate in diverse realtà del territorio, che vogliono promuovere uno spirito di solidarietà e aiuto soprattutto per le famiglie in difficoltà economiche, ambientali e di emarginazione sociale, senza distinzione di razza, di colore o professione religiosa.

Operiamo già da diverso tempo prendendoci cura soprattutto dei bambini, essendo a conoscenza di situazioni estremamente disagiate, e con le nostre piccole risorse abbiamo cercato di fronteggiare soprattutto stati di estrema emergenza.

In quale modo venite contattati?

Per strada, da gente che ci vede in opera, da persone disperate che non riuscendo a trovare lavoro ed avendo famiglia,  spera nel nostro aiuto. Noi siamo invitati nelle loro case, ascoltiamo i loro bisogni, constatiamo il loro stato di totale indigenza e laddove sono presenti bambini, ci proponiamo un maggiore sforzo cercando di coinvolgere  il privato sociale in piccole donazioni ( spesso con scarsi risultati). Il nostro gruppo è formato prevalentemente da giovani impegnati nelle parrocchie o da altri sensibili a questa grave crisi che sta investendo il nostro paese ma che colpisce maggiormente chi non ha niente, neanche qualche spicciolo per comprare il latte ai loro figli: di queste realtà, purtroppo, ce ne sono tante!!!

Perché vi siete decisi a promuovere la vostra attività?

Perché da soli non riusciamo più a fronteggiare le numerose esigenze. Abbiamo bisogno di aiuto, di un sostegno economico che va oltre le nostre piccole tassazioni o piccole offerte da parte di alcuni amici o colleghi.

Vogliamo sensibilizzare le persone gridando a gran voce, che basta un piccolo contributo di tutti per risolvere grandi e gravi situazioni di indigenza, in un momento tanto difficile, dove anche le istituzioni,  a volte e purtroppo, risultano assenti per mancanza di fondi. Ci proponiamo di effettuare raccolte di alimenti per bambini davanti ai supermercati, istituire “ceste della solidarietà” nelle sanitarie e nelle farmacie, perché abbiamo  bisogno anche di medicine. Con la nuova legge, infatti, anche gli indigenti e gli extracomunitari pagano tutto. Vogliamo istituire una carta ricaricabile, che non ha costi, per chi volesse versare anche piccolissime quote e di cui ne comunicheremo a breve il numero. 

Noi ci stiamo mettendo le nostre facce, il nostro tempo e il massimo impegno. Aiutateci anche voi ed ad ogni buon fine, un grazie di cuore.

Volete aggiungere qualche altra cosa?

Si, se il Vescovo ci legge, desideriamo la Sua preghiera e la Sua benedizione.

 

 

Infomazioni autore

ha scritto 12529 commenti su questo blog.

7 Commenti on “Volontari di strada: Quando la vita diventa missione”

  • Francesca wrote on 28 giugno, 2012, 11:59

    Anna,la conosco personalmente, fà tutto con il cuore e con il …. portafoglio.
    Ha acquisito tanti nipoti lungo la sua strada e riesce a coinvolgere tanti nella sua attività.
    Sono in tanti, coloro che si occupano di solidarietà. Molti rimangono nell’anonimato, altri escono fuori, per cercare aiuto, sia economico che di sostegno. Oggi, più che mai c’è bisogno di ciò, molte persone stanno male, non riescono ad arrivare a metà mese.
    C’è anche chi ha del superfluo e tanti piccoli granelli di sabbia fanno un deserto.
    Forza Anna, continua così,noi siamo con te, anche con la preghiera.

  • Silvana da Torino wrote on 28 giugno, 2012, 17:28

    A queste persone va tutta la mia stima ed ammirazione : sono loro che mantengono la fiducia verso il prossimo,che testimoniano l’esistenza di Dio,che sono la punta di diamante del genere umano. Vi auguro la benedizione di don Franco unita ad un aiuto concreto da parte delle istituzioni.Grazie per quello che fate e spero di poter far parte anch’io di un gruppo come il vostro.Saluti ammirati da Silvana.

  • Francesco Montenegro wrote on 28 giugno, 2012, 23:23

    Non posso far mancare la mia benedizione a chi si impegna per il bene comune, soprattutto per chi ha più bisogno.
    Mi fa piacere incontrarvi, conoscervi e stringervi la mano.
    don Franco

  • Francesca wrote on 29 giugno, 2012, 17:46

    Sono proprio contenta di constatare che il ns. arcivescovo oltre ad essere dotato di casco e di moto è on line. Al passo con i tempi e con le sue pecorelle, che hanno sempre bisogno di un pensiero particolare, specialmente chi si dedica agli altri, con amore e dedizione.
    Grazie Don Franco, grazie ad Anna e ai tanti che hanno l’hobby della carità!

  • volontari di strada wrote on 29 giugno, 2012, 23:19

    Un miliardo di grazie a tutti coloro che condivideranno questa nostra attività e ci daranno sostegno anche con il loro incoraggiamento. In particolare ringrazio Don Franco per la Sua benedizione, nella speranza di poterci incontrare al più presto. Ringraziamo di cuore Marilena Patti (anche lei impegnata nel nostro gruppo) e il marito Domenico Vecchio, Direttore di questo sito, per la loro sensibilità e disponibilità. A presto pubblicheremo il nostro logo con tutti i nostri recapiti. Personalmente benedirò per sempre, il mio Parroco e mio punto di riferimento, Don Luigi Mazzocchio, perchè con la sua guida mi ha fatto scoprire il talento prestatomi dal Signore, disotterrarlo e cercare di farlo fruttare: la CARITA’.

  • Staff wrote on 1 luglio, 2012, 8:45

    Ringraziamo mons. Francesco Montenegro per il suo commento. Siamo lieti nel sapere che don Franco ci segue. Abbiamo avuto, in pratica, la prova che il nostro Presule ci è vicino e questo non può che farci piacere e spronarci nel nostro lavoro.

  • Silvana da Torino wrote on 3 luglio, 2012, 17:05

    Don Franco e’ una persona specale ed io lo considero alla stregua di un Angelo custode inviato da Nostro Signore per indicarci la Via: quella del bene, quella della solidarieta’,quella dell’amore verso il prossimo e verso noi stessi e quella della testimonianza dell’esistenza di Dio.Grazie Don Franco! A lei va tutta la mia gratitudine per quello che fa.Saluti grati da Silvana che Le augura un futuro da papa.

Scrivi un commento

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Testata iscritta al n.289 Registro Stampa Tribunale di Agrigento in data 18 Settembre 2009
Dir. resp. Eugenio Cairone
P.I. 02574010845 · Copyright © 2009 - 2014 - tel 338.2146190 - agrigentooggi@hotmail.it
Iscrizione ROC n.19023