Verso le nazionali, Firetto rinvia ancora la conferenza di fine anno



Ancora rinviata la conferenza stampa di fine anno del sindaco di Agrigento Calogero Firetto. Inizialmente in programma il 27 dicembre è stata poi rinviata al 28 e adesso al 30 di questo mese.

Per un susseguirsi di impegni è stata aggiornata a sabato prossimo, 30 dicembre la Conferenza Stampa di fine anno del sindaco Lillo Firetto e della sua Amministrazione.  L’incontro aperto agli operatori dell’informazione avverrà nella Sala Giunta del Palazzo Comunale“.  Così si legge nel comunicato diffuso dal portavoce del sindaco.

Ma cosa bolle in pentola si chiedono gli agrigentini. Mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è pronto a sciogliere le Camere, si va delineando la road map del Quirinale. Ci si chiede, ed è lecito, se Firetto non stia pensando ad una candidatura alle prossime nazionali. A marzo si voterà per rinnovare Camera e Senato. Se l’attuale primo cittadino dovesse decidere di correre per le prossime elezioni parlamentari dovrà dimettersi entro la prima settimana del nuovo anno. Per questo, la conferenza di giorno 30, salvo clamorosi nuovi rinvii, assume una rilevanza diversa rispetto agli anni passati.

Sembrerebbe quindi che Firetto annuncerà le sue dimissioni per candidarsi alle politiche. E’ chiaro che prima bisognerà aspettare l’ufficialità dello scioglimento delle camere.

La road map del Quirinale, come si legge sulla pagina nazionale del Quotidiano.Net,  prevede di attendere il termine della conferenza stampa del presidente del Consiglio fissata per la mattinata e poi far scattare il timing di fine legislatura. Nel pomeriggio (ma resta in campo anche l’ipotesi di affrontare tutto venerdì) Mattarella firmerà il decreto di scioglimento anticipato delle Camere che avvia la macchina elettorale e poi Gentiloni salirà al Quirinale. (DV)

Ultima modifica: 28 dicembre 2017