Un disegno di legge all’ARS per rilanciare le politiche giovani



 

E’ stato presentato dal gruppo parlamentare del PD all’ARS, un disegno di legge che riorganizza le politiche giovanili in Sicilia.

Quello che si sta tentando di fare – secondo il deputato Michele Catanzaro, primo firmatario dell’atto giuridico proposto – è di creare le condizioni, affinché si possa rilanciare un dialogo fra istituzioni regionali e mondo dei giovani. A tal fine nel disegno di legge è previsto l’istituzione di un apposito organismo, denominato Forum Regionale dei giovani, in modo da rendere possibile un confronto costruttivo con la Regione, ma anche con gli altri Enti locali. Secondo la proposta legislativa, almeno il 70% dei giovani facenti parte del forum dovranno essere eletti, secondo modalità che dovranno essere poi scelte dall’Assessore Regionale alla Famiglia ed alle Politiche Sociali.

Per i membri del nuovo organismo non sono previste indennità.

Nel disegno di legge, è poi previsto l’istituzione del: “Registro delle Associazioni Giovanili”, le organizzazioni che vorranno iscriversi dovranno avere almeno l’80% dei soci, con un’età compresa tra i 14 anni ed i 35 anni. Infine nel disegno di legge, si contempla anche la nascita dell’Osservatorio Regionale delle Politiche Giovanili.

Questo altro organismo avrà funzioni di conoscenza e monitoraggio delle diverse realtà delle nuove generazioni, con la raccolta di dati concernenti aspetti sociali, economici e storico-culturali. La nomina dei membri in questo caso è prevista tramite azione dell’Assessore Regionale alla Famiglia ed alle Politiche Sociali e del Lavoro. E’ anche prevista una spesa per progetti come scambi culturali o partecipazioni a programmi internazionali e comunitari.

Infine il disegno di legge contempla anche possibilità, per iniziative contro la devianza giovanile.

 

Calogero Conigliaro

Ultima modifica: 7 marzo 2018