Una trattativa che sembra non avere fine, quella tra Roberto Nava e l’attuale proprietà dell’Akragas



Dopo due mesi di discussioni ed incontri, continua ad essere in un punto fermo il patteggiamento fra le due parti. Un commento significativo e che può far luce sui motivi dell’ancora mancato accordo è quello stilato giovedì sera nel gruppo di Facebook “La vera Akragas” da Alessio Rosso, uno dei procuratori che sta portando avanti la trattativa con Nava: “Scucire soldi !!? Per coprire gli stipendi arretrati che altri non pagano nonostante continuino ad entrare crediti sui conti correnti? Dopo che uno si accolla 1,6 milioni di euro di garanzie bancarie lega, debiti con l’erario e impianto di illuminazione? Una cosa è immettere liquidità per coprire spese correnti e andare avanti nella gestione, altra cosa è coprire debiti creati da altri nonostante ci fossero entrate sufficienti a dare dignità alle famiglie dei giocatori…”

Giuliano Muglia

Ultima modifica: 8 dicembre 2017