Segnalazioni: Rupe Atenea discarica a cielo aperto [Foto]

L’ Associazione SSST Fiab Agrigento denuncia il pessimo stato in cui versa Rupe Atenea, divenuta una discarica a cielo aperto. Durante l’anno 2008 l’ Associazione insieme al Dipartimento Foreste e il Corpo Forestale di Agrigento – si legge in una nota – ha dedicato tantissimo tempo per creare uno spazio dedicato alle Mountain Bike: sentieri e mulattiere, ponticelli e strutture in legno si alternano per creare un vero Parco Divertimenti per appassionati di mountain bike: si chiama Bike Park SSST Giunone ed è conosciuto in tutta Italia, pubblicizzato su riviste nazionali e luogo che ha ospitato la più famosa e apprezzata gara di Down Hill (specialità solo discesa) in mountain Bike del Sud Italia, la Giunone DH. Questo bosco, per le sue caratteristiche è una delle location più frequentate dagli appassionati biker di tutta la Sicilia, e il 30 Aprile vi sarà di scena un raduno regionale”.
“Siamo tornati lì – spiega Alessandro Tedesco – a lavorare, ma non per migliorare i nostri percorsi, non per divertirci sulle nostre mountain bike, ma per rendere fruibile quel Parco Divertimenti che c’è stato nuovamente depredato, distrutto, vandalizzato, sommerso dai rifiuti, dalle macerie, dall’immondizia. L’ingresso del Bosco della Rupe Atenea, è stato letteralmente cancellato dall’Azienda che sta operando sulla “vasca Rupe Atenea” per la Rete Idrica: hanno ricoperto il sentiero d’ingresso al Bike Park di materiale di risulta e macerie varie… E poi nuovamente detriti e rifiuti di ogni genere: sacchetti, trapani, siringhe, scarpe, tubi di ferro, di plastica, sedie, batterie, bottiglie, contenitori, maglioni, fili, cavi elettrici, latte, recipienti, cartucce, topi morti, matasse di cavi, cartoni, piatti e bicchieri di plastica, televisori, bombole, pedane rubate, cartelli distrutti, vandalizzati, usati come bersagli.

Questi sono atti criminali , comportamenti deprecabili, disprezzabili, operati da parte di “cittadini” che non hanno alcun diritto di cittadinanza su questo pianeta! Non è tollerabile, non è sopportabile, deve essere posto un freno, si deve trovare una soluzione: abbiamo più volte invitato le Istituzioni a vigilare su questa zona, a porre dei pannelli sul “Belvedere della Rupe”, sulla Via Minerva, che siano da monito per i “malintenzionati “ e prevedano salate con sanzioni, delle telecamere che scoraggino questi comportamenti deprecabili. Noi siamo tornati tra le macerie, a lavorare per restituire ai cittadini questo angolo di verde che tanto ci è caro: rastrello e zappa per aprirci un varco in questa metafora di “evoluta” foresta”.

Infomazioni autore

ha scritto 12342 commenti su questo blog.

Scrivi un commento

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Testata iscritta al n.289 Registro Stampa Tribunale di Agrigento in data 18 Settembre 2009
Dir. resp. Eugenio Cairone
P.I. 02574010845 · Copyright © 2009 - 2014 - tel 338.2146190 - agrigentooggi@hotmail.it
Iscrizione ROC n.19023