Seconda trasferta in terra piemontese per la Fortitudo Agrigento



Seconda trasferta consecutiva per la Fortitudo Moncada Agrigento che, sempre in terra piemontese, è attesa sul parquet della Junior Casale Monferrato. Dopo aver battuto Tortona, gli uomini di coach Franco Ciani cercheranno di bissare l’impresa affrontando la prima della classe del Girone Ovest di A2. “Il primato dei rossoblu – dice Cristian Mayer – non è casuale; si tratta di una squadra compatta e temibile, che ha sempre fatto bene (nove partecipazioni ai playoff negli ultimi dieci anni) ed è abituata a stare nelle posizioni di vertice, anche se la scorsa stagione ha stentato un po’”. Dal punto di vista tecnico si affrontano due squadre che stanno sorprendendo in questo avvio di stagione. Entrambe prediligono la grande intensità di gioco sulle due metà campo, con la Junior Casale Monferrato che ha nella difesa il suo punto di forza (solo 67,25 punti subiti) finalizzato a limitare il gioco avversario; e la Fortitudo Agrigento che con la terza miglior media realizzativa (82.8 punti) evidenzia un’eccellente propensione offensiva utile a scardinare la difesa avversaria. “Mi sorprende di più il nostro migliore attacco che la loro migliore difesa – spiega il direttore sportivo della Fortitudo – devo dire  – aggiunge – che i ragazzi stanno facendo bene, soprattutto quelli che hanno fatto il doppio salto di categoria e che non sembrano accusare la differenza”. Guidata per il quarto anno consecutivo da coach Marco Ramondino, la società piemontese ha piazzato i colpi giusti in grado di spostare gli equilibri del campionato per usare un’espressione molto in voga di recente. “Sarà una partita molto fisica – aggiunge Mayer  – loro hanno una difesa forte, con due americani dalla grande fisicità e ottima percentuale realizzativa”. Per Agrigento non recupera Paolo Rotondo. Il centro è alle prese con una forma virale che probabilmente lo terrà lontano dal campo ancora un po’. “Entro la fine della settimana – dice Mayer – conosceremo meglio i tempi di recupero, la sua è un’assenza che pesa perché la rotazione è più corta; se a Tortona siamo riusciti a limitare gli avversari, grazie al lavoro di Cannon, spero che questo assetto possa fruttare anche a Casale”.  La partita di domenica mette di fronte probabilmente le due squadre più in forma al momento, ovvero la Novipiù Casale e la Moncada Agrigento. La “Effe” si presenta al PalaFerraris con 3 vittorie e 1 sola sconfitta (maturata in quel di Siena alla seconda giornata), avendo mietuto vittime illustri come le Bertram Tortona, che fino alla scorsa giornata era ancora imbattuta in stagione. Un avvio per Agrigento che ha sorpreso tutti compreso il ds.“Non mi aspettavo un inizio così esaltante – afferma il dirigente – pensavo dovessimo fare più fatica anche se già dalle prime amichevoli avevo avuto segnali positivi”. Con frequenti rotazioni e un minutaggio ben distribuito, la Junior Casale ha messo al tappeto alcune tra le favorite del campionato (Eurobasket Roma e Siena) e rappresenterà un autentico banco di prova per la Fortitudo Agrigento . Sono tutte partite che rappresentano un test importante – conclude Mayer –  i nostri ragazzi sanno che ogni domenica devono dimostrare quello che valgono. Mi auguro che la mentalità resterà sempre la stessa, dobbiamo confermare di valere questa classifica e gli stimoli non mancano, stesso discorso vale per i nostri avversari”. Anche Casale Monferrato dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini chiave. Il pivot croato Aleksandar Marcius, classe ’90, attualmente è fermo ai box per un infortunio al polso destro. (*DV*) Domenico Vecchio

Ultima modifica: 26 ottobre 2017