Sanità: l’ultimo colpo di coda del direttore generale Olivieri

Di LAG - Amedeo Fuliano, vice segretario regionale della Fials, ha duramente stigmatizzato le recentissime scelte fatte dal direttore generale dell’Asp di Agrigento, Salvatore Olivieri, “reo” di avere conferito incarichi quinquennali per direttori di unità operative complesse del dipartimento amministrativo nonché avere rinnovato, per un altro quinquennio, gli incarichi per i direttori di unità operative complesse dell’area della dirigenza medica e sanitaria non medica.

Fuliano, che invia la nota di denuncia direttamente all’Assessore regionale perla Salute, Massimo Russo, oltre che al Collegio Sindacale dell’Asp nonché alla Procura regionale della Corte dei Conti, sottolinea che il conferimento degli incarichi costituisce un atto illegittimo perché adottato in contrasto con le direttive assessoriali in materia di procedure per il conferimento di detti incarichi.

Tali direttive, tra l’altro – sostiene sempre Amedeo Fulinao –  impongono la preventiva individuazione dei criteri previsti dai vigenti contratti collettivi nazionali di lavoro, nel rispetto delle relazioni sindacali.

Come dire che “è tutto sbagliato, è tutto da rifare”.

“Un elemento ulteriore che getta ombra sull’operato di Olivieri – dice ancora Amedeo Fuliano – è costituito dal fatto che gli atti deliberativi relativi agli incarichi sono stati adottati il 24 agosto scorso, lo stesso giorno in cui Olivieri ha ricevuto la convocazione da parte del Presidente della Regione (fissata per il giorno successivo, 25 agosto), nonostante lo stesso Olivieri – dice ancora Fuliano – fosse ben consapevole dell’avvio della procedura di risoluzione del proprio contratto”.

“E’ chiaro – sostiene il vice segretario regionale della Fials -  che le procedure seguite da Olivieri sono illegittime”, e proprio per questo il sindacalista spinge l’Assessore Russo ad evitare che le nomine appena fatte possano “affossare definitivamente l’Asp di Agrigento per i prossimi cinque anni”, evitando di “imprimere quella salutare sterzata di cui abbisogna la gestione dell’Asp di Agrigento”.

La cosa strana è, comunque, l’assoluto silenzio degli altri sindacati confederali e non, come se le vicende poco ordotosse e le scelte giudicate illegittime di Olivieri,da cui il suo licenziamento, non li riguardassero. Perché non prendono posizione pubblica? Cosa impedisce loro di parlare?

LAG

 

Infomazioni autore

ha scritto 12502 commenti su questo blog.

Un commento on “Sanità: l’ultimo colpo di coda del direttore generale Olivieri”

  • filippo wrote on 1 settembre, 2011, 15:04

    Cosa impedisce loro di parlare?
    perche sono andati insieme a prelevare i frigoriferi e piante

Scrivi un commento

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Testata iscritta al n.289 Registro Stampa Tribunale di Agrigento in data 18 Settembre 2009
Dir. resp. Eugenio Cairone
P.I. 02574010845 · Copyright © 2009 - 2014 - tel 338.2146190 - agrigentooggi@hotmail.it
Iscrizione ROC n.19023