Regionali, “brogli” in alcuni seggi elettorali a Canicattì: indaga la Digos



Ci sarebbe una indagine della Digos riguardante alcune anomalie verificatesi in un seggio elettorale di Canicattì, nelle recentissime elezioni regionali appena concluse. Ieri alcune persone, perlopiù rappresentanti di lista, sono state sentite dalla Digos in merito alla composizione dei seggi. Proprio quest’ultima sarebbe finita nel mirino degli investigatori, ma anche di un episodio che si sarebbe verificato in in uno di questi: un marito avrebbe sostituito la moglie alla presidenza del seggio elettorale senza averne diritto. Altre persone sono state convocate presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Canicattì per essere “ascoltate”. (Foto Archivio)

Ultima modifica: 8 novembre 2017