Il Rabato si ricompone: Riaperta la Chiesa di Santa Caterina

 

Annoverata tra “I luoghi del cuore” di Agrigento, la chiesa di Santa Caterina oggi ha riaperto al suo popolo dopo circa quarant’anni. Venne chiusa subito dopo al 19 luglio 1966, giorno in cui avvenne la frana che ne compromise in maniera grave la stabilitá della struttura. Grazie ad un progetto di restauro della soprintendenza ai beni culturali di Agrigento, oggi é stato possibile assistere alla cerimonia di inaugurazione del restauro e riqualificazione. La chiesa viene recuperata con funzionalità diversa dal culto, visto che non saranno celebrate quotidianamente le messe, a spiegarlo é don Giuseppe Pontillo, direttore dell’ufficio beni culturali ed ecclesiastici dell’arcidiocesi. “Ci saranno – aggiunge – delle attività culturali ed occasionalmente di culto”. Infatti, oggi la cerimonia si é aperta con la mostra “La chiesa di Santa Caterina, una storia interrotta e… il suo recupero”. Don Pontillo annuncia poi che “in programma per il prossimo anno ci saranno la riapertura della chiesa di san Giuseppe, la riqualificazione della chiesa di san Giacomo, San Michele (Badiola) e della Madonna del soccorso”.

Giorgia Gibilaro

Ultima modifica: 26 ottobre 2017