Questione Cattedrale: Picarella, presidente Confcommercio, invita a manifestare in piazza



Questione Cattedrale: Picarella, presidente Confcommercio, invita a manifestare in piazza: “Una protesta silenziosa e pacifica che vuole essere di attenzione a chi può fare qualcosa”. Così Francesco Picarella, presidente della Confcommercio, definisce la fiaccolata in programma venerdì 3 novembre a favore del Duomo di San Gerlando. Il problema della messa in sicurezza della cattedrale sta facendo molto discutere in questi ultimi giorni, anche perché c’è a rischio  l’incolumità dei residenti in via XXV Aprile. Dopo l’appello del Cardinale Montenegro e del sindaco Firetto, si unisce anche Francesco Picarella che tenta di rompere questo assordante silenzio nel tentativo di “svegliare” coloro i quali si devono attivare per dare inizio ai lavori. Picarella auspicherebbe che i diretti interessati smettessero di pensare alle questioni sulle competenze o ai problemi burocratici e piuttosto dessero immediato inizio ai lavori di messa in sicurezza del colle per l’incolumità collettiva. Non è più tempo di pensare alla politica, adesso bisogna agire. Picarella, naturalmente, condivide la preoccupazione del Cardinale Montenegro, il quale è costretto a vedere un pezzo di storia agrigentina morire lentamente a causa del disinteresse di tutti. “È il momento che ognuno faccia la propria parte per salvare un bene simbolo della città, al fianco di Don Franco e tutta l’arcidiocesi agrigentina”; con queste parole, Francesco Picarella cerca di scuotere i diretti interessati ad attivarsi nell’immediato e invita il popolo di Agrigento ad una maggiore partecipazione.

Giuseppe Tarallo

Ultima modifica: 28 ottobre 2017