Puliamo la Strada degli Scrittori: si rinnova l’appuntamento



Nella giornata di domani, sabato 21 ottobre, ad Agrigento  si recupera l’iniziativa rinviata lo scorso 27 settembre a causa del maltempo: l’appuntamento è per le ore 10:00 al km. 3+100 della ss. 640, oggi “Strada degli Scrittori”. Confermata la collaborazione con ANAS, Sezione di Agrigento, e la partecipazione, tra gli altri, di un gruppo di immigrati richiedenti protezione internazionale facenti capo all’associazione Aquarinto.

 

L’iniziativa – organizzata dal Circolo Legambiente Volontariato “Rabat” di Agrigento insieme agli uffici della riserve naturali “Grotta di Sant’Angelo Muxaro” e “Macalube di Aragona” gestite da Legambiente Sicilia – si inserisce nella campagna “Puliamo il Mondo”, giunta quest’anno alla sua XXVª edizione.

La tappa agrigentina di domani interesserà il tratto della “Strada degli Scrittori” che va dalla rotatoria posta sotto il Tempio di Giunone verso San Leone,  compreso esattamente tra il km. 3+100  ed il km 8+000 . La scelta del luogo è frutto della concertazione di ANAS che quest’anno ha scelto di essere partner istituzionale di “Puliamo il Mondo” per rafforzare il progetto #stradepulite avviato nel 2016 al fine di contrastare la formazione di vere e proprie discariche a cielo aperto sulle sedi stradali e soprattutto nelle piazzole di sosta, discariche che spesso costituiscono anche un serio pericolo per la sicurezza della circolazione veicolare.

Oltre che da una squadra di operai dell’ANAS appositamente predisposta dall’ing. Rita Giglione, dirigente responsabile del Servizio di manutenzione stradale della Sezione di Agrigento, gli attivisti di Legambiente saranno affiancati nelle operazioni di pulizia anche da un gruppo di  immigrati richiedenti protezione internazionale beneficiari del programma nazionale Politiche dell’Asilo ed attualmente ospiti delle strutture che fanno riferimento all’associazione Acuarinto.

“La scelta della data in cui recuperare la nostra iniziativa – afferma Claudia Casa, presidente del Circolo Rabat e direttore regionale di Legambiente Sicilia –  non è stata affatto casuale perché nella medesima giornata di sabato 21 ottobre, a Roma, si terrà una grande manifestazione nazionale per dire NO ad ogni forma di razzismo e per rilanciare la battaglia per la solidarietà, l’accoglienza e l’inclusione sociale. Siamo infatti convinti che attraverso il volontariato e la cura del territorio si può dare un grande contributo al riconoscimento dei diritti di accoglienza e cittadinanza dei migranti lanciando un messaggio positivo su un tema rispetto al quale, quotidianamente e strumentalmente, vengono proposti troppi ragionamenti divisivi che non portano a compiere alcun passo avanti nei processi di inclusione, gli unici in grado di scalfire i pregiudizi e rafforzare al contempo gli ideali della pace”.

 

Palermo-Agrigento, 20 ottobre 2017

Ultima modifica: 20 ottobre 2017