Prevenzione incendi e reati ambientali : intesa tra Procura e Forestale



AGRIGENTO. La Procura della Repubblica di Agrigento, guidata dal procuratore capo  Luigi Patronaggio, ha firmato un protocollo d’intesa con l’Ispettorato delle Foreste di Agrigento per prevenire i reati contro l’ambiente e migliorare le indagini su incendi boschivi, commercio di animali protetti, maltrattamento di animali, inquinamento delle acque, abbandono dei rifiuti e violazione delle leggi sulla caccia.

Lo stesso Patronaggio afferma: “Il protocollo è frutto dell’esperienza investigativa maturata nel corso dell’ultimo biennio che ha visto il Corpo regionale forestale della Regione Siciliana, attraverso le sue articolazioni territoriali e attraverso la Sezione di Polizia giudiziaria ‘Aliquota Forestale’, incidere significativamente in materie di particolare interesse ambientale. Grazie al protocollo, s’intensificheranno i controlli per la prevenzione degli incendi, sollecitando i Comuni ed i proprietari di terreni agricoli ad effettuare operazioni di pulizia e bonifica. Particolare attenzione, poi, sarà data alla repressione dello smaltimento illecito dei rifiuti.

Per quanto riguarda, ancora, l’inquinamento delle acque, saranno presi di mira gli impianti di molitura delle olive nel periodo compreso tra settembre e dicembre. Inoltre saranno attivati servizi di osservazione in aree protette quali Torre Salsa, Scala dei Turchi, Monte Cammarata, le riserve delle Pelagie, le Maccalube di Aragona e Sant’Angelo Muxaro”.

Ultima modifica: 23 maggio 2018

In questo articolo