Progetto UE “Tartalife”, Commissione Europea esprime soddisfazione per i risultati



Con una nota indirizzata all’Istituto di Scienze Marine del CNR di Ancona, ente capofila del progetto UE “Tartalife – Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” (LIFE12 NAT/IT/000937), la Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea ha espresso soddisfazione per i risultati raggiunti dal progetto comunitario in questi primi quattro anni di attività. I documenti prodotti dai partner di progetto, tra cui il Libero Consorzio di Agrigento, sono stati esaminati dagli inviati della Commissione (Technical Desk Officer Ilenia Babetto, Financial Desk Officer McClintock, External Monitor Ivan Norscia), che hanno confermato i risultati descritti nel secondo rapporto di medio termine senza che siano emersi particolari problemi nella gestione delle varie azioni del progetto.
Risultati più che buoni, sia nella sperimentazione di nuove tecniche di pesca finalizzate a ridurre le catture accidentali delle tartarughe marine, sia per il funzionamento dei Centri di Recupero. Positivo anche il giudizio sulle azioni di informazione e di sensibilizzazione di operatori e scuole, e tra queste il concorso di educazione ambientale “Scopri-Tarta” gestito per la Sicilia dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento, che verrà riproposto nei prossimi mesi dallo staff del Settore Ambiente anche nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della Regione Marche in collaborazione con ISMAR e Fondazione Cetacea di Riccione. Positivo anche il bilancio finanziario del progetto.
Le azioni, i dettagli e le news sul progetto possono essere consultati sul sito internet ufficiale www.tartalife.eu , accessibile anche dalla home page del Libero Consorzio Comunale di Agrigento www.provincia.agrigento.it.

Ultima modifica: 26 settembre 2017