Presentata la VI giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate ad Agrigento

Presentata la VI giornata nazionale delle Ferrovie Dimenticate ad Agrigento

 

 

E’ stata presentata nei locali della sala stampa della Provincia Regionale di Agrigento la VI edizione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, quest’anno in programma nel tratto compreso tra i territori di Montallegro e Siculiana della cessata linea ferroviaria Porto Empedocle – Castelvetrano.

 

La manifestazione, che l’anno scorso è riuscita a portare sui binari dimenticati della provincia oltre 400 persone, prenderà il via domenica prossima 3 marzo a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Montallegro, chiusa all’esercizio dal 1978.

 

Alla presentazione dell’evento hanno partecipato il Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi insieme all’assessore Pietro Marchetta, i dirigenti di Ferrovie Kaos Pietro Fattori e Marcello Mira, i rappresentanti della FIAB Alessandro e Franco Tedesco, e Marco Interlandi di Legambiente.

 

“La sesta edizione – spiega Mira, organizzatore della giornata – interesserà uno dei tratti più belli della nostra mai dimenticata ferrovia a scartamento ridotto che un tempo congiungeva Agrigento con Selinunte e Castelvetrano. Partendo dalla stazione di Montallegro sarà possibile, prima visitare il museo di civiltà contadina del paese, grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale che patrocina l’evento, per poi incamminarsi lungo il tracciato della ferrovia, in direzione Siculiana. Qui i partecipanti potranno godere di meravigliosi scorsi sul mar mediterraneo che si aprono dalle alture gessose di Torre Salsa, e percorrere una maestosa trincea caratterizzata da cristalli di gesso e da una natura incontaminata. Sarà quindi possibile accedere al vicino centro visite del WWF in località Omomorto grazie alla collaborazione con il WWF. Dopo un percorso di circa 5 km si arriverà al vivaio forestale di Siculiana, lambito dalla ferrovia, dove l’amministrazione comunale di Siculiana accoglierà tutti i partecipanti, offrendo loro pane, salsiccia ed un bicchiere di buon vino siciliano”.

 

“Gli amanti delle bici – hanno detto Franco e Alessandro Tedesco della FIAB – dopo aver percorso il tracciato di 5 km potranno seguirci verso le meravigliose coste dell’agrigentino, dove mare e campagna si alternano donando paesaggi mozzafiato”.

 

“La manifestazione – ha detto il Presidente di Ferrovie Kaos Pietro Fattori – si concluderà nel primo pomeriggio di domenica 3 marzo: la Provincia Regionale di Agrigento ha messo a disposizione dei partecipanti un autobus che riaccompagnerà tutti a Montallegro. Ci piace sottolineare la totale gratuità dell’evento: sarà, infatti, sufficiente registrarsi e firmare l’apposita liberatoria per poter partecipare a tutte le attività programmate, ristorazione inclusa. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con tutte le realtà che hanno aderito a questa edizione, ed in particolare modo al gruppo Ferrovie dello Stato Italiane che ci ha concesso l’opportunità di poter percorrere il tracciato. Il tutto nell’ottica del recupero, almeno come percorso verde, se non alle originarie funzioni, di una ferrovia storica e, al contempo strategica e fondamentale. Ed il recente crollo del ponte Verdura sulla SS115, ha finalmente fatto comprendere all’opinione pubblica, come un unico asse di collegamento interprovinciale, in un paese civile, risulta essere del tutto insufficiente”.

 

 

 

Infomazioni autore

ha scritto 2952 commenti su questo blog.

Scrivi un commento

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Testata iscritta al n.289 Registro Stampa Tribunale di Agrigento in data 18 Settembre 2009
Dir. resp. Eugenio Cairone
P.I. 02574010845 · Copyright © 2009 - 2014 - tel 338.2146190 - agrigentooggi@hotmail.it
Iscrizione ROC n.19023