E’ stato rinvenuto questa mattina il cadavere di un uomo al porto di Porto Empedocle. Si tratta dell’empedoclino Aristide Daino, 36 anni. Sul posto agenti del Commissariato Frontiera,  carabinieri, Vigili del Fuoco e un’ambulanza. Si indaga. Al momento, da una prima ispezione cadaverica, si è constatato che l’uomo aveva le ginocchia graffiate. Si ipotizza possa essere scivolato in  mare e poi deceduto per annegamento. ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO

 

 

Ultima modifica: 9 febbraio 2018