Porto Empedocle e Licata: La Polizia di Stato esegue due arresti



Gli agenti del Commissariato di Porto Empedocle lo scorso 10 marzo hanno dato esecuzione al provvedimento di revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Palermo – Ufficio Esecuzioni Penali, a carico di Salvatore Gangarossa empedoclino, 47 anni, poiché riconosciuto responsabile dei reati di violazione di domicilio, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le formalità di rito, l’arrestato e’ stato condotto presso la casa circondariale di Agrigento.
Il personale del Commissariato di Licata, lo scorso 12 marzo ha dato esecuzione all’ ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Agrigento a carico di Salvatore Paraninfo, licatese, 30 anni, dovendo lo stesso espiare la pena di mesi 8 di reclusione e la pena pecuniaria della multa di € 300,00, in quanto riconosciuto colpevole del reato di furto. L’arrestato dopo formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Agrigento.

 

Ultima modifica: 13 marzo 2018