Porto Empedocle, arresto convalidato per Fabrizio Messina: “Violò le misure di prevenzione”


tribunale

E’ stato convalidato, ma senza l’applicazione di alcuna misura cautelare, l’arresto per il 41enne Fabrizio Messina, accusato di avere violato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale cui era sottoposto.

Messina, fratello del più noto Gerlandino, era stato sorpreso dai militari dell’Arma dei Carabinieri lo scorso lunedì in un negozio ittico di Porto Empedocle, violeando così, secondo l’accusa, le prescrizioni previste nel provvedimento imposto dalla sezione misure di prevenzione che gli impone di non frequentare persone con precedenti penali. Secondo l’accusa infatti all’interno del locale vi erano altri pregiudicati.

Per la difesa di Messina, rappresentata dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica, non vi sarebbe stato dolo poiché i pregiudicati presenti hanno precedenti di minimo rilievo ed era una circostanza non nota al loro assistito. Ora sarà il processo per direttissima a stabilire l’eventuale responsabilità.

Ultima modifica: 15 febbraio 2018