Pol. Caccamo, Pietro Cutaia: “ Mussomeli squadra tosta, mi sento caccamese doc..”



A pochi giorni dal capolavoro compiuto dal Caccamo a cospetto del Licata (2-1), contattato telefonicamente Pietro Cutaia, uomo simbolo della società giallorossa del patron Enzo Gammino, ha analizzato la gara vinta contro l’ex capolista Licata e sul prossimo match di domenica 22 ottobre in casa del Mussomeli del mister Marco Aprile.

 

Partiamo innanzitutto dalla partita di domenica, che gara è stata?

  • È stata una gara difficile come si prevedeva. Abbiamo incontrato una squadra forte in tutti i reparti e che sicuramente dirà la sua in questo campionato. Noi però di contro abbiamo fatto una grandissima partita soprattutto per 60 minuti. Vittoria che ci da entusiasmo, però che ci tiene sempre con i piedi per terra.

 

Una vittoria del genere ha caricato giustamente l’ambiente giallorosso, si può puntare a qualcosina in più?

  • Si, ci dà la carica per affrontare le partite con la giusta determinazione come abbiamo fatto fino adesso. Per noi Angelo, la salvezza è come se avessimo vinto il campionato. Prima ci salviamo e poi ci divertiamo!

 

Domenica ostica trasferta a Mussomeli anche se sulla carta sembra un match facile

  • Non è per niente una gara facile, la loro classifica è bugiarda.                                                                                   Hanno gente come Sciacca, Iannello, Scarpinato, Messina. E’ tutta gente che ha fatto la categoria e un mister di tutto rispetto come Marco Aprile. Ripeto: sarà durissima. Per portare un risultato positivo serve il Caccamo delle ultime prestazioni.

 

Ormai sei un caccamese doc, come vive la città un campionato così importante come l’eccellenza?

  • La vive in modo sereno, sento parlare molto la gente ed è contenta di noi e di quello che stiamo facendo perché come ben hai detto mi sento un caccamese in primis perché è da due anni che gioco e poi perché ho trovato l’amore della mia vita e perciò mi rende CACCAMESE DOC!

 

Se ti dico semplicemente Caccamo ultras 1975?

  • Ti rispondo: SEMPLICEMENTE UNICI!!!

Ultima modifica: 18 ottobre 2017