Picchiò selvaggiamente impiegato Asp: arrestato empedoclino



Lo scorso 10 aprile aggredì con calci e pugni – provocandogli la frattura al cranio ed emorragia cerebrale – un impiegato dell’Asp: un cinquantenne di Raffadali che svolgeva le funzioni di segretario della commissione invalidi civili. Adesso Calogero Condello,  fuggito prima dell’arrivo nella sede dell’Asp del Viale della Vittoria, dei poliziotti delle “Volanti” della Questura – che poche ore dopo si era volontariamente presentato  alla polizia è stato arrestato.

Gli agenti della polizia, come scrive il GDS questa mattina, hanno dato mandato , in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, firmata dal Gip Francesco Provenzano su richiesta del Pm che si è occupato del coordinamento delle indagini. Condello si trova ai domiciliari con tanto di braccialetto elettronico al polso e dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e interruzione di pubblico servizio.

Ultima modifica: 26 aprile 2018