Petix, premia giovani studenti che hanno aderito al concorso “Una fiaba contro la violenza di genere”



IL PRESIDENTE PETIX PREMIA GIOVANI STUDENTI CHE HANNO ADERITO AL CONCORSO “UNA FIABA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE”

Il Dipartimento Provinciale Arte e Pari Opportunità, diretto dalla Prof. Lorella Zarbo e coadiuvata dal Segretario Provinciale AICS Dott.ssa Noemi Sciascia, ha organizzato la manifestazione“UNA FIABA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE”, coinvolgendo gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Falcone  Borsellino ” di Favara, scrivendo dei racconti.

Obbiettivo di questo breve percorso è stato quello di distaccarsi dagli stereotipi delle fiabe tradizionali al fine di trasmettere ai giovani studenti il messaggio che non occorre per forza essere principi o principesse per apprezzare la bellezza della vita, ma che questa va

apprezzata nella sua semplicità, accontentandosi di cio che si possiede.Inoltre,in alcune favole tradizionali vi sono degli esempi di sfruttamento e violenza di genere.

Il Segretario Provinciale dell’Aics, Dott.ssa Noemi Sciascia, ha dichiarato “Giorno 25 Novembre i ragazzi dell’istituto Comprensivo Falcone Borsellino hanno dimostrato una grande maturità sul tema della violenza di genere con i loro racconti,sono stati molto bravi nel centrare la tematica e spiegarla nel miglior modo possibile. In questa giornata ci tengo a precisare che non  vanno ricordate  solo le vittime di Femminicidio e di Luxoricidio  ma anche tutte quelle donne che hanno detto no e hanno avuto il coraggio di denunciare, il mio invito e pensiero va a tutte le donne che ogni giorno subiscono violenza e che ancora oggi non hanno la forza di denunciare ricordate che: chi vi picchia e vi umilia non vi ama”.

La Dirigente Provinciale del Dipartimento Arte e Pari Opportunità, Prof. Lorella Zarbo, ha dichiarato  ” gli alunni,  hanno dimostrato di essere un terreno fertile dove poter coltivare le sementi del rispetto e della pari dignità  tra uomo e donna. Hanno dimostrato che gli stereotipi sessisti possono essere scardinati, favorendo il superamento  dei ruoli predeterminati, così da poter sconfiggere la violenza perpetrata sulle  donne e il femminicidio. La considerevole presenza dei genitori insieme ai  propri figli, indica che la tematica è  sentita e che si è  iniziato a percorrere un sentiero costruttivo verso l’educazione alla non violenza di genere. Un grazie sincero alla scrittrice Maria Concetta De Marco ed alla poetessa Nancy Mannino che con parole e versi hanno toccato le corde più  profonde  dei nostri animi”.

Il Presidente Provinciale dell’Aics, Giuseppe Petix, dichiara “ sono stato onorato nel ricevere l’invito del Dirigente Provinciale del Dipartimento Arte e Pari opportunità, Prof. Lorella Zarbo che  con il supporto del Segretario Provinciale Dott.ssa Noemi Sciascia, ha organizzato una magnifica manifestazione alla quale ho partecipato senza provare un attimo di noia, ma sono stato animato da rinnovato interesse, soprattutto vedendo la risposta tangibile sia dei bambini che delle loro famiglie .Colgo l occasione anche per ringraziare oltre alla scuola e le famiglie, anche la Sindaca Anna Alba, per aver concesso il suo patrocinio offrendoci gratuita ospitalità nel meraviglioso castello chiara montano di Favara”.

Ultima modifica: 29 novembre 2017