Pd e Pdl destinati a …

Berlusconi ha vinto perdendo…. Bersani ha perso vincendo… Grillo ha stravinto diventando primo ‘partito’… così abbiamo letto e così forse si può veramente dire, in estrema sintesi! Infatti, all’indomani delle elezioni politiche, i cronisti hanno scritto di un Pier Luigi Bersani segretario del Pd, con la faccia scura, preoccupata, tirata. Il suo primo commento dopo i risultati delle elezioni, parte con una ammissione: «È chiaro che chi non riesce a garantire governabilità non può dire di aver vinto. Non abbiamo vinto anche se siamo arrivati primi e questa è la nostra delusione». Onestamente ci sembra che ci sia tutto. Soddisfazione per essere arrivati primi, ma delusione, profonda delusione per non potere governare, dato che al Senato, quella stessa legge “porcellum” che, a quasi parità di voti, solo uno 0, 4 in più sul PDL, gli ha consentito di avere duecento e passa deputati in più alla Camera, la stessa legge per il meccanismo diverso di assegnazione del premio di maggioranza su base regionale, al Senato, non gli fa ottenere la maggioranza, con la conseguenza dell’ingovernabilità, dato che il nostro sistema democratico è ancora basato sul bicameralismo perfetto.

E allora ? allora sarà necessario allearsi. E dato che la coalizione centrista di MONTI ai fini numerici è ininfluente, e il Movimento di Grillo, primo partito in Parlamento, il vero vincitore delle elezioni, non voterà mai la fiducia a nessuno….perché dagli elettori ha ricevuto solo il mandato di mandare a casa tutti gli attori del disastro… e quindi valutare solo i singoli provvedimenti da qualsiasi parte provengano ….l’alleanza obbligata decisa dal polo resta solo quella tra PD e PDL. Che perciò devono in qualche modo trovare un’intesa….. unirsi per governare, per il bene dell’Italia, non guardando al proprio interesse “particulare” di Partito. Insomma, o ripetere l’esperienza di un Governo tecnico (!?) ala Monti… o – lo si voglia capire o meno – accettare la punizione meritata , comminata nel segreto dell’urna dal popolo italiano, che ha voluto condannare i due Partiti maggiori a disintossicarsi reciprocamente e mettere al di sopra di tutto l’Italia, non a parole ma con i fatti, ….con almeno alcuni punti importanti concordati. IL PD si deve disintossicare del berlusconismo viscerale e accettare il Partito di Berlusconi, mentre il PDL è chiamato pure ad uno sforzo analogo ed accettare il “bersanismo” di Bersani. Questo sempre che Bersani voglia restare al suo posto e, invece, non passare la mano, magari a Renzi, come non pochi auspicano. Disintossicarsi reciprocamente forse farà bene a entrambi per potere mettere assieme alcuni punti importanti, uscendo dalla propria miope logica, trovando al forza della lungimiranza, magari o anzi -(perché no ?)- guardando al programma di GRILLO che una valanga di consensi ha avuto e che ancora di più ne potrà avere se, Bersani e Berlusconi, non saranno capaci, di decisioni sagge.

In questa direzione ci sembrano le valutazioni della Cei, tramite le parole a caldo del Card. Bagnasco, che ha invitato a valutare con molta serietà i risultati ed il giudizio del popolo italiano…condannando decisamente l’eventuale tentazione di ripetere a brevissima scadenza le elezioni !

La storia ci insegna pure qualcosa ! Quando si rese necessario, un politico della levatura di Winston Curchill, decise quella che definì ” patto col diavolo”, alludendo alla obbligata collaborazione con Stalin,… e sottintendendo quindi che a quel punto Hitler era peggio ancora del diavolo…. Una situazione che fu sostanzialmente accettata anche dalla destra ultraconservatrice inglese dell’epoca.

Nella presente situazione italiana la cosa peggiore del diavolo sarebbe la posizione di incertezza e stallo, pericolosissima per gli stessi Partiti attori e soprattutto per il l’Italia, ….da tutti i punti di vista, a partire da quello economico….

Diego Acquisto

20130303-095528.jpg

Infomazioni autore

ha scritto 247 commenti su questo blog.

2 Commenti on “Pd e Pdl destinati a …”

  • Diego Acquisto wrote on 3 marzo, 2013, 18:12

    Col sapore di una condanna….perchè PD e PDL dopo la non esaltante collaborazione dell'esperienza Monti…non dovrebbero quanto meno, assieme, adesso correggere subito le cose sbagliate che hanno approvato……a danno delle fasce sociali più deboli ? Come non ricordare le norme del "Rigor Montis" approvate e rese esecutive in soli 5 (cinque) giormi ? Perchè adesso non usare la stessa celerità ….recuperando fidcia e speranza ?

  • guido vasile wrote on 18 marzo, 2013, 9:44

    una soluzione c’è alleanza temporanea pd pdl fare le leggi piu importanti
    ritorno al voto e mandare a fere in culo grillo perchè è un pazzo irresponsabile e dittatore che incita alla violenza.alle prossime urne grillo non prenderà tutti i voti che a preso,grillo non e un leder ma un pazzo incosciente che usa le minacce per essere obbedito grillo ma vattene a fare in culo che ai rotto troppo i c…..ni.

Scrivi un commento

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Testata iscritta al n.289 Registro Stampa Tribunale di Agrigento in data 18 Settembre 2009
Dir. resp. Eugenio Cairone
P.I. 02574010845 · Copyright © 2009 - 2014 - tel 338.2146190 - agrigentooggi@hotmail.it
Iscrizione ROC n.19023