Di Calogero Conigliaro

E’ finita a Siena la battaglia di Filippo Plano contro il male che lo attanagliava da tempo, è così morta una grande personalità del Partito Democratico della nostra provincia. Filippo da sempre uomo impegnato politicamente a sinistra, ricopriva la carica di segretario del circolo PD della sua amata Raffadali. Se nella vita lavorava nel settore bancario il suo impegno politico e sociale non ha mai conosciuto soste, neppure quando sono arrivati i seri problemi di salute. “Sono sgomento come tutti – ha commentato il segretario provinciale del PD Giuseppe Zambito – di lui va ricordata oltre la grande passione politica, la sua profonda umanità che lo ha sempre contraddistinto. A noi resta la sua eredità politica con in cima le battaglie che si era intestato sulle inefficienze della sanità siciliana, avremmo dovuto organizzare un evento a breve proprio su queste tematiche”.
Filippo Plano è stato uno stimato banchiere, impegnato nel sindacato di categoria, persona conosciutissima non soltanto a Raffadali.
Lascia alla famiglia, agli amici, ai compagni l’esempio di un uomo che non ha mai voluto conoscere la parola resa, neppure dinnanzi l’ultima lotta contro il mare incurabile che lo avrebbe alla fine ucciso. Dialogare con Filippo Plano era un piacere, ma a volte per chi lo conosceva bene bastava uno sguardo negli occhi, per comprendere le amarezze di chi avrebbe voluto una società migliore di quella che ha lasciato alle nuove generazioni. Il Partito Democratico allestirà presso la casa del popolo la camera ardente dalle ore 10 alle 20 di domenica.
I funerali saranno celebrati lunedì, alle ore 16 in chiesa madre a Raffadali, per l’ultimo saluto al compagno Filippo, un compagno dall’ardente fede religiosa.

Calogero Conigliaro

Ultima modifica: 4 agosto 2017