Il mercato di Eccellenza: tutto fermo in casa Favara, esplodono Canicattì e Licata | VIDEO

AGRIGENTO. Canicattì e Licata “regine del mercato “ di Eccellenza. Pro Favara fermo ai box. E’ questa la “fotografia” delle tre società di calcio agrigentine che il prossimo anno militeranno nel massimo campionato regionale di Eccellenza. Ma andiamo con ordine.

Il Canicattì del presidente Angelo Licata, dopo aver scelto l’allenatore, Nicola Terranova, ex Gela, ha piazzato importanti colpi di mercato. L’ultimo arrivo in casa biancorossa è stato ufficializzato proprio ieri dal team manager Enzo Morreale. Si tratta dell’attaccante Agostino De Luca che nell’ultima stagione sportiva ha militato nel Dattilo. La società canicattinese lo conosce bene perché lo ha visto all’opera lo scorso anno, ed è stato proprio lui a segnare una rete che ha permesso alla sua formazione, il Dattilo di pareggiare con il Canicattì e togliere due punti importanti al team agrigentino che sono venuti a mancare nel conteggio tra quelli conquistati dalla seconda della classe e la quinta per accedere ai playoff. Ed il Canicattì è rimasto fuori dai giochi proprio per questa regola. De Luca si aggiunge agli acquisti già ufficializzati: Antonio Comegna, classe ’92, nato a Castellammare di Stabia, centrocampista dai “piedi buoni”, un vero play, ex di Scafatese, Mazara e Folgore, nell’ultima stagione, ha militato con il Valdano (Eccellenza Campana);  dell’attaccante Benny Iraci, del portiere Pietro Iacono, di Angelo D’Angelo, Giuseppe Polito, Angelo Caronia e Agostino De Luca. Le riconferme  invece di Ciccio Maggio, Totò Treppiedi, Giuseppe Bognanni, Giuseppe Prestia e del giovane Vittorio Caronia. Trattative in corso con Cipolla e Tedesco.

Licata calcio

Altra società protagonista del calcio mercato estivo è il Licata del neo riconfermato presidente Danilo Scimonelli. La squadra gialloblu’ lo scorso anno ha vinto la coppa Italia regionale ed ai playoff è stata battuta dal Dattilo. Innanzitutto è stato riconfermato Giovanni Campanella, il mister che lo scorso anno ha preso in mano le redini del team, dopo l’esonero di Angelo Galfano, ed ha inanellato una serie di risultati positivi. Già la società ha chiuso importanti accordi: è arrivato il venticinquenne centrocampista catanese Giuseppe Grasso. Nelle ultime tre stagioni ha giocato con la maglia del Palazzolo con cui ha vinto un campionato di Eccellenza disputando in gialloverde 74 presenze e 18 reti. Ingaggiato anche l’estroso attaccante esterno Salvatore Corso, di origini Palermitane, classe 99 tra i punti di forza della Rappresentativa Regionale al torneo delle Regioni, con un passato nelle giovanili della Reggina, considerato dagli addetti ai lavori tra i migliori juniores del campionato scorso dove ha vestito maglia dell’Alba Alcamo. In maglia gialloblu’ anche Giorgio Tumbarello ecclettico centrocampista offensivo originario di Marsala, tra i migliori per rendimento durante la passata stagione. In difesa il “roccioso” Alfio Chiavaro di origini catanesi, classe ’83, ha giocato la seconda metà della scorsa stagione nel Biancavilla. Pezzo pregiato Davide Testa, forte attaccante marsalese autore di 86 reti negli ultimi 4 anni, per 3 volte vincitore del titolo di capocannoniere e vincitore inoltre di 3 campionati. Confermato Salvatore Maltese, miglior difensore della scorsa stagione agli awards del calcio. La porta sarà difesa da Federico Valenti.
L’estremo difensore di origini favaresi ma licatese di adozione, tra i migliori per il suo ruolo in questa categoria, torna in riva al salso dopo l’ottima parentesi da juniores di qualche anno fa.

Pro Favara

Tutto fermo in casa Favara: stasera ci sarà una riunione tra i dirigenti che dovranno scegliere il nuovo presidente dopo le dimissioni di Rimo Castronovo. La situazione al momento è in mano al Ds Giuseppe Cusumano. La squadra dovrebbe iscriversi al campionato di Eccellenza.

Ultima modifica: 6 luglio 2018


Partecipa alla conversazione