Maria Iacono PD: il Governo nazionale s’impegni a ripristinare e garantire i treni di lunga percorrenza tra la Sicilia e la Capitale



La deputata Nazionale del PD, Maria Iacono, si è rivolta, al Ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio , attraverso un interpellanza parlamentare avente ad oggetto il tema della lunga percorrenza ferroviaria e del collegamento tra la Provincia di Agrigento e la Città di Roma.

In particolare la deputata Nazionale ha chiesto al Ministero delle Infrastrutture se vi siano le condizioni d’ integrare il contratto di servizio 2017-2026 inerente la copertura finanziaria dei treni a lunga percorrenza mediante l’aggiunta di una antenna sulla tratta  “Agrigento – Caltanissetta-Roma”.

La stessa Maria Iacono, ha inoltre dichiarato,” nonostante l’impegno del Governo  , anche in termini di risorse impiegate, si rileva che da circa 7 anni risulta soppresso ogni servizio ferroviario a lunga percorrenza lungo l’asse Agrigento – Caltanissetta – Enna, territori già attanagliati da precarie condizioni strutturali per quanto concerne la viabilità stradale, ed ancor più penalizzate dalla  soppressione della predetta  “antenna” del treno notte Siracusa – Roma.”

“ Inoltre , le province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, con un bacino di quasi un milione di abitanti, e l’assenza, in particolare per la città dei templi, di aeroporti e adeguate infrastrutture stradali, vivono una situazione di estremo disagio, e rimangono tagliate fuori dal resto del Paese .”

“   Il contratto di servizio stipulato tra Stato e IF Trenitalia ed attualmente operante  può subire, a discrezione del committente, variazioni , per questo mi sono attivata chiedendo l’immediato inserimento del  servizio di collegamento tra le provincie di Agrigento- Caltanissetta ed Enna, anche limitato al week end, dunque a cadenza trisettimanale che comporterebbe un aumento dei costi accettabili, a fronte dei benefici che ne deriverebbero.”

” Secondo i dati ufficiali, i viaggiatori che, mensilmente utilizzano i treni tra la Sicilia e Roma sarebbero diverse migliaia: è evidente che l’aggiunta di una antenna – prosegue Iacono – non potrebbe che migliorare, e non di poco, gli attuali collegamenti tra i nostri territori ed il resto del paese”.

“Penso inoltre ai benefici che potrebbero arrivare per il comparto del turismo: grazie agli intercity notte, infatti, numerosi visitatori potranno agevolmente raggiungere la Sicilia, ed Agrigento in particolare, utilizzando un comodo servizio che consente di viaggiare di notte, comodamente, su una carrozza letto, e poter soggiornare nel territorio prescelto.”

“ Ci attendiamo, dunque, una chiara presa di posizione da parte del Governo, e auspichiamo che possa essere operata la tanto attesa integrazione economica al Contratto di Servizio dei Trasporti a Lunga percorrenza.”

 

Roma li 04.10.2017

Ultima modifica: 6 ottobre 2017