Marcella Carlisi, in merito al Bilancio comunale 2017



Si trasmette integralmente nota stampa della Consigliera del Movimento 5 Stelle Marcella Carlisi in merito al Bilancio comunale 2017.

“E’ arrivato l’OK dai revisori dei conti dopo l’ennesima revisione del bilancio comunale di previsione 2017.

Molte le fragilità riscontrate, fatte presenti, in precedenza, anche dal Consiglio comunale.

Attenzione ai servizi a richiesta individuale tra cui quelli per teatri e musei (nel 2017, a fronte di un incasso preventivato di 30mila euro si prevede una spesa di oltre 340mila €), freno alle spese  per questi servizi, alcuni giudicati accessori dai revisori, da limitare per non gravare i bilanci.

Manca anche il programma delle collaborazioni autonome in quanto, si legge nella relazione, non è prevista alcuna collaborazione nel triennio 2017-2019 ma i revisori fanno osservare che esiste un incarico di portavoce conferito dal sindaco e che quindi tale programma deve essere approvato.

Anche quest’anno si registra il giochino degli immobili messi in vendita,  ma di impossibile realizzo; le cifre di incasso però sono state inserite per far pareggiare i conti.

Tra gli incassi presunti quelli della lotta all’evasione. Certezze non ce ne sono, soprattutto se non si investe, in personale e formazione, sulla compagine che dovrebbe scovare gli evasori.

Si chiede chiarezza per la Fondazione Teatro Pirandello e CUPA la cui sovvenzione aggrava i pericolanti bilanci agrigentini.

Spese proibite quindi per il Comune. Esattamente come per i cittadini che, vessati dalle ultime bollette, si avvicinano ad un Natale e ad un Capodanno amaro.

I Consiglieri questo bilancio se lo troveranno tra i 2 cenoni. Indigesto da approvare”.

 

11 dicembre 2017

Ultima modifica: 11 dicembre 2017