Antonio Albanese e Paola Cortellesi sono i due protagonisti della commedia comica Come un gatto in tangenziale, diretta da Riccardo Milani e basata sul complicato dialogo tra le periferie e i cosiddetti quartieri alti. Nel cast troviamo anche Sonia Bergamasco e Claudio Amendola.

Il film è stato paragonato ad una unità di misura, ovvero alla durata possibile della storia d’amore tra un ragazzino di Bastogi, area periferica di Roma compresa tra i quartieri di Torrevecchia e Quartaccio, e una ragazzina tredicenne della borghesia intellettuale romana.

La rivelazione dell’amore presto fatta dalla figlia al padre è deflagrante: scoppia il contrasto tra i due genitori, Giovanni (Albanese) e Monica (Cortellesi) che sono l’incarnazione di due ceti sociali completamente agli antipodi l’uno dall’altro, non solo per estrazione sociale, ma anche per abitudini, mentalità, modi di agire e valori morali.

Giovanni in realtà è un filantropo e si è sempre occupato dei problemi delle periferie, ma da Bruxelles; ciò implica che il maggior esperto di periferie in realtà non sa proprio nulla di queste, perché le conosce sulla carta, ma non nella vita reale. Se a Giovanni serve la pratica, a Monica serve un pochino più di logica e una maggiore capacità di riflessione e di fiducia in se stessa.

Il tono leggero della commedia attutisce l’impatto dello scontro culturale e si impone la volenterosa ricerca di un punto di contatto tra i protagonisti, ma non nasconde la reale difficoltà di un dialogo che, pure cercato, si svolge in due linguaggi reciprocamente ostici.

Come un gatto in tangenziale è al Cinema Multisala Ciak. Orario spettacoli: 18.30 – 20:30 – 22:30

Ultima modifica: 28 dicembre 2017