Licata, arrestato disoccupato 40enne per violenza sessuale e minacce



Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Licata, in esecuzione dell’Ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento, traevano in arresto  Gabriele Vapore, 40 anni, disoccupato di Licata, già noto alle Forze dell’Ordine, dovendo lo stesso espiare la pena definitiva di anni 5 e mesi 1 di reclusione, poiché giudicato colpevole dei reati di violenza sessuale e minacce, reati commessi in Licata, nell’anno 2009.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Agrigento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ultima modifica: 18 aprile 2017