La Moncada si gode il momento dei suoi americani, per Rotondo si allungano i tempi di recupero



Si allungano i tempi di recupero di Paolo Rontondo. Fuori da un mese, per il centro della Fortitudo non ci sono tempi certi, tanto che la società ha diffuso un comunicato per aggiornare i fan.  “L’atleta, a seguito della forma virale contratta e che ha costretto lo stesso a sospendere nell’ultimo periodo la sua attività con la squadra, ha iniziato un percorso terapeutico e di recupero”. Con questa breve nota la Moncada ha fatto sapere che allo stato attuale, non ci sono previsioni certe sui tempi del definitivo reinserimento in gruppo. Cristian Mayer e Franco Ciani al momento non hanno nessuna intenzione di tornare sul mercato. Semmai, si continuerà ad investire sulla linea verde. Proprio su questo si sta muovendo la Moncada che per rinforzare il settore giovanile ha puntato su un giovane di nazionalità straniera con buone prospettive di essere gradualmente inserito per rinfoltire il roster della prima squadra.  Intanto Ciani ha cominciato il lavoro di preparazione alla prossima sfida. Avversario di turno è Givova Scafati. Forte del rendimento del gruppo, Agrigento prepara la partita con l’entusiasmo alle stelle e si gode il momento dei suoi uomini più rappresentativi. Se Pendarvis Williams è stato l’Mvp della sesta giornata, Jallen Cannon si è guadagnato l’appellativo di “re dei rimbalzi”. I numeri dicono che lo statunitense ha una media minuti sul parquet di 38.2 in 6 partite, media rimbalzi di 10.8, media rimbalzi offensivi 4.6 e totale minuti in campo 229. Totale rimbalzi 65 in 6 partite. Ma quello che più sorprende è il dato di quadra. La Fortitudo Moncada Agrigento in questo avvio di campionato è la formazione che ha realizzato più punti del girone ovest.  Con questi dati ci si prepara alla sfida di domenica sul parquet del PalaMangano sede delle gare interne della Givova. L’avversario di turno dopo una stagione difficile, passata nelle zone basse della classifica, e culminata con i playout che ne hanno decretato la permanenza nella serie A2, è tornata nei piani alti, e con un mercato di spessore ha invertito la rotta. Per la terza stagione consecutiva la squadra è allenata da coach Giovanni Perdichizzi. Per la Fortitudo Agrigento, ma anche per i salernitani della Givova Scafati, il match di domenica sicuramente rappresenterà un significativo banco di prova. (DV)

Ultima modifica: 9 novembre 2017