La Moncada prepara la sfida di Siena, Evangelisti: ”Squadra molto forte”



Si alza l’asticella per la Moncada Agrigento. Dopo aver visto la Fortitudo dominare tra le mura amiche c’è curiosità di vederla all’opera nella prima trasferta stagionale. Domenica 8 ottobre, il battesimo lontano da casa è di quelli che mettono i brividi. Avversario di turno la Soundreef Mens Sana Siena, società pluriscudettata che quest’anno a giudicare dalla campagna di rafforzamento vuole tornare tra le favorite della Lega A2. “Squadra molto forte – commenta capitan Evangelisti – con due super americani e italiani di esperienza, sarà una gara molto tosta”. Eppure al contrario di Agrigento, Siena ha steccato la prima cedendo sul campo della Junior Casale. “Hanno trovato una squadra che gioca insieme da tempo che ha nella difesa l’arma in più” – spiega ancora l’atleta biancazzurro . Nonostante questo, la Mens Sana rimane, per la guardia toscana, tra le favorite, sia per roster che per tradizione. Dopo il successo di domenica, Agrigento prepara la partita con serenità, nella consapevolezza che Siena rappresenta un esame interessante nel cammino stagionale. “Sono molto contento – aggiunge Evangelisti – del nostro esordio. Le sensazioni del precampionato hanno avuto conferma nella partita con Latina.  Se giochiamo con questo spirito e questa voglia – spiega ancora il giocatore alla sua quarta stagione alla Fortitudo – andremo lontano”. La crescita individuale dei giovani è all’interno di un sistema nel quale non mancano punti di riferimento importanti: su tutti Marco Evangelisti, Pandarvis Williams e Paolo Rotondo. “In questo gruppo – dice ancora la guardia- c’è spirito di sacrificio, voglia di aiutarsi l’un l’altro, di giocare per la squadra, sono certo che possiamo arrivare fino in fondo”. Il capitano, insieme a Paolo Rotondo è considerato un veterano della categoria. Uno che conosce bene il campionato e le insidie che riserva in ogni trasferta. “Giocare lontano da casa – dice Marco – è altra storia, gli avversari ti “aggrediscono”, ti mettono le mani addosso, ma per fortuna in questa squadra sono tutti intelligenti e sono certo che ce la giocheremo”. Dopo la vittoria di domenica Evangelisti ha ricevuto un sms di complimenti dall’ex Rino De Laurentiis. “Era molto contento – spiega – ed io per lui; ha vinto anche Piazzino, mentre Albano ha perso a Cagliari sia pure sul finale”. Il toscano ha speso parole di elogio anche per i suoi nuovi compagni, su tutti Simone Pepe e Jalen Cannon, due protagonisti nella gara di domenica scorsa. “Fin dal primo allenamento ho visto subito che Simone è uno che ha l’istinto dell’attaccante, non sono sorpreso della sua prestazione – dice- perché quando hai queste caratteristiche segni sempre sia che giochi in B o in serie A. Di Jalen – aggiunge – devo ammettere, è un americano insolito. Uno che gioca per la squadra, votato al gioco sporco, al servizio dei compagni, caratteristiche rare per i giocatori della sua nazionalità”. Tornando alla trasferta di Siena, la squadra anche oggi lavorerà per pianificare la migliore strategia di gara. Pomeriggio nuova seduta per visionare i video degli avversari.    (DV) 

Ultima modifica: 5 ottobre 2017