Iscrizioni a scuola, caos vaccini ad Agrigento. “Attese lunghe e numero verde nullo”



Il disservizio fotografato questa mattina. Famiglie, di ritorno dalle vacanze e alla vigilia della riapertura delle lezioni in attesa .
Ore d’attesa al telefono per prenotare un vaccino. Al numero verde delle Asp, reperibili sui loro stessi siti o dati ai genitori direttamente dai pediatri si rischia di rimanere a lungo ad aspettare che un operatore si liberi e il più delle volte nessuno risponde. A segnalare il disservizio sono gli stessi utenti, le famiglie che, di ritorno dalle vacanze e alla vigilia della riapertura delle scuole, tentano di mettersi in regola con le vaccinazioni. Specialmente ora che per frequentare nidi, asilo elementari, medie e biennio delle superiori ne diventano obbligatorie dieci.

Siamo stati costretti a venire qui direttamente – denunciano alcuni utenti in coda all’Ufficio Vaccinazioni – perchè al telefono non ha risposto nessuno e non siamo riusciti a prenotarci”.

Abbiamo provato a contattare l’Asp per avere chiarimenti, ma non è stato possibile parlare con i responsabili. FOTO SANDRO CATANESE

Intanto, arriva una novità: la revoca degli obblighi informativi della situazione vaccinale degli alunni entro il 10 settembre 2017.Ecco la nota:

“Gentili genitori, a seguito di comunicazione pervenuta alle Istituzioni scolastiche in data 31 agosto 2017 a mezzo nota dell’Ufficio Scolastico Regionale, prot. n. 24121, si comunica che l’Ufficio Scolastico Regione Sicilia e l’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana sono pervenuti ad un concordato, al fine di semplificare gli adempimenti previsti dalla L. 119/2017 in tema di obbligo vaccinale.

A seguito dell’accordo citato i genitori degli alunni di scuola dell’infanzia non hanno più l’obbligo di recarsi in segreteria entro il 10 settembre per dimostrare l’assolvimento degli obblighi in tema di vaccinazione.

Allo stesso modo i genitori degli alunni di scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado non hanno più l’obbligo di recarsi in segreteria entro il 31 ottobre p.v.

La nuova procedura concordata prevede che: a) tutte le Istituzioni scolastiche della Regione Sicilia invieranno gli elenchi degli alunni iscritti (che non hanno superato i 16 anni di età) alle A.S.P.

b) le A.S.P. procederanno alla verifica della situazione vaccinale di ogni singolo alunno e, in caso di irregolarità, contatteranno le famiglie per la successiva regolarizzazione;

c) a conclusione dei controlli le A.S.P. comunicheranno ad ogni singola scuola i nominativi degli alunni non in regola, con le consequenziali determinazioni del caso.

Ultima modifica: 2 settembre 2017