La Regione invia il decreto di nomina del dott. Girolamo Di Pisa nuovo Commissario Straordinario del Libero Consorzio di Agrigento . Il comunicato :

Pervenuto oggi il decreto di nomina del dott. Girolamo Di Pisa quale Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. Il decreto n. 519 del 30 Gennaio 2018, inviato dall’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali, porta la firma del Presidente della Regione on. Nello Musumeci e dell’Assessore alle Autonomie Locali on. Bernadette Grasso.

Il decreto di nomina prevede una durata dell’incarico, nelle more dell’insediamento degli organi degli Enti di Area vasta, che non potrà superare il 30 giugno 2018. Al nuovo Commissario straordinario spettano le funzioni esercitate dal Presidente e dal Consiglio dell’ex Provincia Regionale. Al Dott. Girolamo Di Pisa spetterà il compenso mensile previsto dal D.P. n. 138 dell’8 maggio 2009, oltre al trattamento di missione.

Il Dott. Di Pisa, Magistrato di Cassazione in quiescenza, subentra al Dr. Giuseppe Marino nominato lo scorso 11 aprile 2017.

L’ex Commissario Marino si è congedato inviando una lettera ai dipendenti del Libero Consorzio

L’ex Commissario Straordinario Giuseppe Marino ha voluto congedarsi, al termine del suo incarico assunto l’11 aprile del 2017, inviando una lettera a tutti i dipendenti del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

Nella lettera, pubblicata nel sito dell’Ente, il Dott. Marino ha voluto ringraziare, chi gli ha dato l’opportunità di ricoprire l’incarico prestigioso e di grande responsabilità. Per il Dott. Marino è stata un’esperienza particolarmente significativa sotto il profilo umano, personale e professionale.

Marino ha voluto ringraziare il Direttore, i Dirigenti e i dipendenti tutti, che lo hanno collaborato, condividendo percorsi amministrativi difficili e scelte non sempre esaustive per il territorio in un contesto di crescente crisi socio economica.

Sin dal primo giorno del mio insediamento, scrive Marino, “ho cercato di individuare le necessità che richiedevano interventi indispensabili e indifferibili, ho quindi ritenuto opportuno dare priorità alla rete viaria e molti sono stati i progetti presentati finanziati, molti dei quali già appaltati. Per i diversamente abili, è stata modificata la modalità gestionale del servizio rendendolo più agevole e rispondente alle esigenze di chi ne usufruisce”.

Ultima modifica: 1 febbraio 2018