Il Tribunale di Agrigento, accogliendo le tesi difensive dell’avv. Barbara Garascia ha assolto, con ampia formula liberatoria, G. F., 65 anni, di Ribera, titolare di un’attività commerciale, imputato di furto aggravato per aver manomesso il contatore Enel e sottratto energia elettrica al gestore per 5 anni. L’avv. Garascia ha dimostrato come, nonostante l’imputato fosse intestatario del contatore, non sussistessero elementi né oggettivi né soggettivi per dimostrarne il coinvolgimento nella manomissione del contatore stesso. Il pubblico ministero ha chiesto la condanna a 8 mesi di reclusione, il Giudice, Antonio Genna, ha assolto G.F. per non aver commesso il fatto.

Ultima modifica: 6 ottobre 2017