Carabinieri Agrigento : controlli per furti di energia elettrica nel centro storico. Denunciati due datori di lavoro. 

Carabinieri Agrigento. Controlli nel centro storico. Non si fermano le verifiche dei militari dell’Arma per scoprire eventuali furti di energia elettrica.

Nel corso dell’anno 2017, sono stati complessivamente eseguiti oltre un centinaio di accessi ispettivi in varie abitazioni ma anche esercizi commerciali, al fine di verificare eventuali irregolarità od allacci abusivi, svolti in gran parte con il proficuo contributo dei tecnici dell’Enel. Il bilancio complessivo dell’attività è di 25 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, di cui cinque in stato di arresto.

Molto spesso i controlli sono scattati a seguito di preziose segnalazioni, pervenute anche sul “112”, da parte di cittadini che hanno riferito in merito a possibili occupazioni abusive di abitazioni nel centro storico.

A tale resoconto, per l’anno 2018, si è aggiunto il recente blitz eseguito lunedì scorso dai Carabinieri della Stazione di Agrigento, in particolare in via Gallo ed in via Boccerie, durante il quale sono finiti in manette cinque stranieri, tutti provenienti dall’africa sub-sahariana, beccati in flagranza per “Furto di energia elettrica”.

Inoltre, durante le verifiche, i militari dell’Arma hanno anche trovato e sequestrato, all’interno di una casa disabitata, un giubbotto abbandonato contenente varie stecche di“Hashish”, del peso di oltre mezzo etto, nonché circa 170 euro in banconote di piccolo taglio, ritenute frutto di attività di spaccio. Dunque, l’esito di tali controlli nel centro cittadino, ha permesso non solo di scoprire vari allacci abusivi alla rete elettrica ma ha anche confermato il diffuso fenomeno dello smercio di sostanze stupefacenti, spesso occultate proprio all’interno di abitazioni disabitate.

Ultima modifica: 7 febbraio 2018