Fortitudo ti presento il tuo prossimo avversario: REMER BLU BASKET 71 TREVIGLIO

Agrigento a caccia di conferme, Treviglio per evitare la terza sconfitta stagionale. Ecco il terzo match di Serie A2.

di Michele Bellavia

Al PalaMoncada questa domenica si torna a giocare. La Fortitudo, reduce dalla sconfitta di Siena, ospita la Remer Blu Basket 1971 Treviglio.
Il “fortino biancazzurro” suonerà la carica, e sarà il luogo ideale per riprendere confidenza con la vittoria.
Dall’altra parte della barricata, ci sono i biancoblu bergamaschi rimasti ancorati a quota zero nella casella punti, dopo le sconfitte rimediate contro Trapani e Tortona, e che non vengono in gita di piacere.
Ma cerchiamo di vedere più in dettaglio i nostri avversari.
LA SOCIETÀ — Nata nel 1971 all’interno dell’Oratorio Salesiano, la società bergamasca, nel corso di questi anni, si è ritagliata un suo spazio nel basket nazionale.
Con un progetto tanto semplice quanto ambizioso, ha gradualmente scalato le serie minori fino alla serie A2 nell’attuale formato a gironi, dove milita per il terzo anno consecutivo. Il presidente Gianfranco Testa ha confermato fino al 2020 coach Adriano Vertemati, mettendolo al centro del progetto di crescita e consolidamento dei biancoblu trevigliesi.
IL ROSTER — Il primo colpo del mercato estivo è stato Alan Mark Voskuil, guardia tiratrice classe ’90.
Proveniente dalla Viola Reggio Calabria, il “re delle triple” è un autentico cecchino dall’arco dei tre punti. Nell’ultima stagione ha avuto una media di 25.25 punti e una percentuale del 40 % da tre.
In luglio è arrivato il secondo USA, Bryce Douvier, ala forte classe ’91.
È un ottimo difensore, con piedi veloci, reattivo, grande presenza fisica (2.01 m x 104 kg), dotato inoltre di un apprezzabile gioco spalle a canestro; notevole anche il suo score in fase offensiva, già messo in mostra nelle prime due giornate di campionato (30 punti, 14 rimbalzi, 3 assists, 34 di valutazione).
È rimasto il duo di navigati formato dal capitano Emanuele ‘Lele’ Rossi, centro classe ’82, e da Tommaso ‘Tommy’ Marino, play classe ’86.
Confermati dal prestito, i giovani Luca Cesana (Cantù), play/guardia classe ’97 e Andrea Pecchia (Milano), guardia/ala classe ’97. Entrambi sono stati protagonisti di una stagione in crescendo che li ha visti sempre più coinvolti nelle dinamiche di gioco di coach Vertemat

Ultima modifica: 11 ottobre 2017