Foggia – Akragas 0-0 : il commento di Mister Di Napoli e mister Stroppa .VIDEO



Nel dopo partita di Foggia Akragas, Di Napoli ringrazia i tifosi dell’Akragas e dedica la vittoria al Presidente Alessi.

Nel dopo partita Stroppa, Martinelli ed Empereur hanno parlato con la stampa

STROPPA – “Purtroppo la partita è andata male ma ci abbiamo provato in tutti i modi. Nel primo tempo abbiamo provato a lavorare ai fianchi l’Akragas, nella ripresa abbiamo mantenuto gli stessi ritmi. Nel finale ci siamo allungati e la squadra sembrava un po’ persa.
Letizia era quello che sull’esterno poteva darci qualcosa di più, sia sulla corsa che nella gestione della palla. Riverola si integrava bene con Agnelli e Vacca. Quinto è entrato perché è un giocatore più geometrico e dal lancio preciso. Volevo creare occasioni con Mazzeo dietro Padovan e Letizia e Maza sugli esterni. Mi è piaciuto Martinelli all’esordio. Facile dire, col senno di poi, che Vacca andava sostituito ma il ragazzo non mi sembrava particolarmente nervoso.
Non mi sono piaciute le ripartenze gratuite che qualche volta abbiamo regalato. Non è facile giocare quando hai di fronte una squadra che gioca in questo modo, tutti arroccati in difesa”.

MARTINELLI – “Oggi è stata una partita difficile, anche per demerito nostro che abbiamo lasciato spazio ad alcune ripartenze dell’Akragas. Nella ripresa li abbiamo invece schiacciati. È mancato il guizzo finale, oltre ovviamente al rigore sbagliato. Spiace perché avevamo la possibilità di allungare ma bisogna accettare il risultato, fare tesoro degli errori e ripartire.
Sono contento di essere tornato in campo.
Sono un ex giocatore della Juve Stabia, lì ho incontrato tante persone a cui mi sono legato, sarà un piacere ritrovarli. Hanno fatto una campagna acquisti importante e puntano anche loro alle posizioni di vertice. Andremo lì a fare la nostra partita come sempre. Saranno pesanti le assenze di Guarna e Vacca, ma sono sicuro che chi li sostituirà lo farà al meglio”.

EMPEREUR – “Nel primo tempo siamo stati un po’ lenti nel far girare la palla, meglio nella ripresa. La squadra comunque c’è. Ci dispiace per il risultato di oggi, non possiamo sempre vincere. La partita l’abbiamo fatta sempre noi, ma è difficile quando gli avversari si difendono in tanti. In difesa mi sono trovato bene con Martinelli. Spesso il pomeriggio soffriamo il caldo e giochiamo male nel primo tempo, di certo sarebbe diverso se avessimo il pubblico sugli spalti a sostenerci”.

Ultima modifica: 18 aprile 2017