Esordio esterno per la Fortitudo Agrigento, alle 18 palla a due a Siena



Esordio stagionale esterno per la Fortitudo Moncada Agrigento. Alle 18 al PalaEstra affronterà la Soundreef Mens Sana Siena che nel match valido per la 2ª giornata del campionato di serie A2 girone Ovest. Le due squadre arrivano all’appuntamento reduci da risultati opposti al debutto nel campionato 2017/2018. Agrigento ha battuto al PalaEmpedocle la Benacquista Latina (80-69). Tre gli uomini in doppia cifra per coach Ciani: Cannon (20+13), Pepe 14 (100% da due) e Pendarvis Williams (10 con 5/6 da due e 17 di valutazione). Da segnalare anche le 3 recuperate e i 6 assist di Evangelisti tra le fila agrigentine. La Soundreef Mens Sana è uscita sconfitta dalla sfida del PalaFerraris con la Junior Novipiù Casale (66-76) e va a caccia della prima affermazione stagionale di fronte al proprio pubblico. C’è tanta curiosità di vedere la “Effe”, all’opera in un campo difficile, davanti ad un pubblico notoriamente caldo che mette pressione sugli arbitri e con il proprio calore incide nella partita in modo spesso determinante. I tifosi agrigentini potranno seguire la presentazione dei propri beniamini in chiaro attraverso il web. La gara, sarà trasmessa in diretta dalla Serie A2 Old Wild West sul canale YouTube LNP Channel. L’incontro sarà raccontato con aggiornamenti in tempo reale sia sul profilo Facebook della Moncada che su quello Twitter (FortitudoAG). In tanti hanno scelto di radunarsi al Club House della Fortitudo Family, dove è stato allestito un maxi schermo. Alla vigilia dell’incontro il coach  Franco Ciani ed il playmaker Ruben Zugno hanno presentato la sfida come una partita “tosta”. “Il livello dei nostri avversari è di primissima fascia – ha detto Ciani – il campo è ostico, sarà un test provante, ma ciò che conta – ha aggiunto – e capire di che pasta siamo fatti lontano dalle mura amcihe”.L’avvio di campionato per la Moncada è di quelli impegnativi. Dopo Siena Agrigento tornerà al PalaEmpedocle per poi essere impegnata da due trasferte consecutive. “Dobbiamo pensare – ha detto Zugno – partita dopo partita, a Siena è una sfida dal grande fascino, sia per la tradizione degli avversari che per la piazza dove andremo a giocare”. Dopo i fasti del passato (8 Scudetti – 5 Coppe Italia – 7 Supercoppe Italia in meno di dieci anni), la Siena cestistica ha affrontato un periodo molto difficile. In un arco temporale brevissimo, si sono succeduti il fallimento (2014), la ripartenza dalla Serie B e l’approdo nella serie A2 Girone Ovest (2015). Adesso, con un assetto societario solido e completamente nuovo, la Mens Sana sta lentamente cercando di ritornare alla normalità, con il chiaro obiettivo di riconquistare il blasone perduto: Guido Bagatta, noto giornalista e conduttore televisivo, è il presidente della società; il senese doc Giulio Griccioli, per il secondo anno consecutivo, è nel ruolo di head coach dei biancoverdi. I toscani saranno desiderosi di ben figurare davanti al proprio pubblico. “Siena – ha ricordato Ciani – si presenta a questo campionato con un roster ampiamente rinnovato”. Da temere  i due americani: Elston H. Turner jr. e Devin M. Ebanks. “Ma Siena – aggiunge il coach – è forte in tutti i reparti”. Agrigento farà dell’entusiasmo e la voglia di mettersi in mostra dei giovani la sua forza.

Ultima modifica: 7 ottobre 2017