Confartigianato “Rischio crollo Cattedrale, la nostra sede, famiglie e artigiani in pericolo”



Agrigento, 31.10.2017

“Dopo aver vissuto nel terrore di perdere la propria casa per lo stato geologico del costone che sovrasta agrigento, oggi , si perderà casa per la burocrazia: Oltre il danno la beffa, inermi cittadini e onesti imprenditori non trovano pace nel piano di messa in sicurezza della Cattedrale di Agrigento.

Se pur contenti che qualcosa si muova, troviamo sia proficuo concertare con estrema urgenza una soluzione adatta a tutte le voci prima che la situazione diventi l’ennesimo caso nazionale. Non vogliamo soluzioni a breve termine, ne tirare la giacchetta di qualcuno, vogliamo una risposta che tuteli chi ha comprato una abitazione dopo tanti sacrifici o chi ha aperto una attività pensando di dover lavorare a testa bassa con onestà. La stessa sede di Confartigianato Imprese Agrigento rischia di essere travolta dalle decisioni affrettate ancor prima della valanga di terra.

Siano esterrefatti e preoccupati, per tanto ci uniamo alla voce del Cardinale Montenegro e di Don Franco, come tutti vogliamo essere parte della soluzione, scenderemo quindi in piazza per una manifestare giorno 3 novembre ore 18.00” e quanto affermano il Presidente Alfonso Russo e il Segretario Provinciale Alfonso Vassallo di Confartgianato.

Ultima modifica: 31 ottobre 2017