Chi volete sindaco del capoluogo ? Le primarie di AgrigentoOggi

Pubblicato 21/06/2011 » 397 Visualizzazioni» Da Redazione » Politica

Sono già iniziate le grandi manovre per la corsa alla scranna di sindaco di Agrigento.
Si inizia pertanto a discutere sui nomi dei possibili futuri candidati. Tra questi potrebbero esserci Marco Zambuto, forse Giuseppe Arnone e Lillo Miccichè, nomi possibili ma anche nomi di cui si parla insistentemente in città. Tra questi Salvatore Pennica, Piero Luparello, Giuseppe Gramaglia, Roberto Gallo, Massimo Muglia o Franco Iacono. Qualcuno da tempo si augura anche che Lillo Firetto possa lasciare la Marina,  per  spendersi in prima persona nella città capoluogo.
La nostra testata vuole realizzare un sondaggio in cui, oltre ai nomi su descritti, ne sono stati aggiunti degli altri, estrapolati da discussioni avvenute su vari forum del web 2.0 e dai commenti sugli articoli pubblicati in relazione al tema trattato.
Invitiamo pertanto a votare qui di seguito e a segnalare, con i vostri commenti in calce, eventuali vostri suggerimenti per possibili o probabili candidati.
Chi volete come Sindaco di Agrigento

[poll id=”11″]

Storia di un sondaggio annunciato [EDITORIALE DEL DIRETTORE]

Condividi questo post
Sull’Autore

69 Responses to Chi volete sindaco del capoluogo ? Le primarie di AgrigentoOggi

  1. alessandro says:

    se porto empedocle è il salotto buono della provincia allora siamo veramente arrivati alla frutta…bisogna dare il giusto merito al sindaco Firetto che ha guadagnato la stima di tutti….ma porto empedocle non è agrigento…. agrigento ha delle problematiche diverse, e purtroppo noi cittadini agrigentini non sempre ci comportiamo da “cittadini”…io proporrei un volto nuovo pero’ che sia appoggiato dalla parte politica

  2. nino says:

    nessuno di questi nomi io proverei a fare una lista civica e supportare un candidato che con la politica non ha mai avuto a che fare, ma che ami veramente la città e non le cariche della città se vogliamo svoltare mandiamo a casa il vecchio boigottiamo i big che stanno seduti nei scranni delle varie poltrone e pensano solo ad arrichire i loro conti correnti e quelli dei più intimi si lo sò forse è un utopia perchè basta fare il giro delle segreteria e sembra di stare al poliambulatorio tutti ad elemosinare qualcosa chissà che cosa agrigentini svegliatevi ci trattano come i terroristi

  3. francesco says:

    io invece spero che il prossimo Sindaco sia una donna. La vostra lista la trovo “vecchia”. Il futuro di Agrigento è rosa.

  4. gufo triste says:

    ELIO DI BELLA

  5. Paolo Clemente says:

    Vogliamo fare qcs di realmente buono per la nostra Agrigento?? Ebbene, cerchiamoci un intellettuale come sindaco, penso ad Andrea Cammilleri per esempio.No ai politici di professione, sì agli intellettuali.

  6. Alessandro Vicari says:

    Firetto ha dato una facciata dignitosa ad una realtà che non lo era.
    Agrigento l’ha persa.
    L’armonia tipica dei piccoli centri manca.
    Si segue la china drammatica di altre realtà dell’entroterra nostrano.
    Senza umanesimo, sporcizia e regresso: medioevo interiore ed esteriore a tutti i livelli ed ostinazione diabolica ad autoconfermarsi da parte di incapaci totali, inetti, vergognosamente inetti.
    Non emergono cavalieri, solo sparuti gruppi di futuri candidati appena scaltri scostandosi dai nomi della politica appena in tempo, personaggi ipervalutati e nullità col megafono.
    Andrebbe fatta una lista di proscrizione per molti nomi citati qua con cortei massivi di biasimo.
    Anzi un confino con l’augurio che spariscono dalla scena, fuori da quella cornice di mare africano pieno di cartacce, eternit e ratti acrobatici.
    Ma il problema è dentro la cornice.
    Neppure Firetto basterebbe.

  7. Elettore says:

    perche non provare una donna
    1. Anna Sciangula
    2. Maria Grazia Brandara
    3. Roberta Tuttolomondo

  8. Gerlando says:

    Questa citta ha troppi problemi causati da Piazza e aggravati da Zambuto; due persone diverse legate da una caratteristica in comune: l’essere senza attributi. Occorre un uomo di cultur di esperienza e capace.sono d’accordo con propone il dott.Carmelo Cantone; Cantone ha carattere e determinazione , in piu nn si fa piegare da nessuno. Vai Agrigento, risorgi.

  9. Francesco says:

    Credo che ci sia una sintesi tra i molti commenti che incontra anche il mio parere: una donna dal volto nuovo per Agrigento ma sostenuta dalla politica (senza non si possono fare grandi cose, non arrivano i finanziamenti e quell’aiuto forte di cui c’è bisogno per uno slancio ed una ripartenza forte). E poi le donne sono più portate al sacrificio. al bene comune e sono -in genere- più oneste. A me, di centrodestra, non dispiacerebbe l’ex assessore provinciale Sciangula. Ma tante figure può spendere Agrigento di donne impegnate anche se meno soggetti politici; anche il centrosinistra potrebbe trovare qualche buona sintesi. Speriamo bene per Agrigento e per tutti noi!

  10. Gerlando L. P. says:

    ciao a tutti, premetto che non sono un sostenitore di Zambuto, Piazza, Arnone e compagnia bella.
    IO CREDO che chi amministrerà la città debba avere la lungimiranza a capire che la fortuna di Agrigento siano i turisti e non gli agrigentini.
    Quindi bisogna valorizzare le nostre coste e i nostri magnifici monumenti che la stessa ATENE ci invidia.
    Chi amministrerà debba essere una persona seria, leale (con i concittadini), capace e soprattutto dinamica, perchè ne stato e nè regione regalano fondi.
    Invito tutti coloro che hanno l’ambizione di diventare primo cittadino a riflettere a cosa fare realmente e non a cosa dire per la loro campagna elettorale.
    W Agrigento

  11. visto il fallimento della politica per 30 anni forse è meglio affidare il comune al” Prefetto ” un funzionario dello stato

  12. federica says:

    Secondo me non esiste persona più adatta per amministrare agrigento come GIUSEPPE GRAMAGLIA. Esponente politico di spicco grazie alla sua esperienza nel campo ed estrema serietà…Forza Gramaglia,anche favara è con te!!

  13. fofo says:

    ALFONSO PURTUSO SINDACO

  14. francesco69 says:

    Caspita !!!! Tra coloro che hanno commentato ho letto una indicazione di tutto rispetto….ROBERTA TUTTOLOMONDO.
    Come assessore nella prima giunta Zambuto si è comportata egregiamente umile e disponibile alla risoluzione di qualunque problema.
    Invito i cittadini a “chiamarla” in causa e sono certo che se fosse “cercata” non si tirerebbe indietro, ma invito anche lei a farsi avanti, sarebbe un volto davvero nuovo e davvero al di sopra di ogni partito.
    Roberta PROVACI!!!..
    SALUTI A TUTTI

  15. Rossella says:

    Lo conosciamo come pediatra e lo apprezziamo per la sua serieta’, pensiamo che anche in politica dimostra competenza e capacita’ e passione per il bene comune di cui la nostra Agrigento ha tanto bisogno.

  16. Alessandro Vicari says:

    E’ assurdo parlare di personaggi di altri comuni, Porto Empedocle e Favara, secondo me sviano e non sono da inserire, qua serve un agrigentino, persino l’esperimento Sgarbi non è riuscito al massimo in un’altra realtà siciliana ed i succitati sindaci di altre città non è detto che poi siano così eccelsi amministratori.
    La città deve essere al livello dei partiti e viceversa, controparafrasando Zambuto.
    La non politica uccide, ed i partiti poi divorano la città come avviene ora, rimpasti continui, Zambuto alla stregua di Rocky, peccato non sia un bel film, anzi.
    Abbiamo il migliore dei politici al governo, di Agrigento, e penso possa e debba scegliere bene, sperando che la sinistra faccia altrettanto e sarebbe ora, da queste forze devono uscire i nomi, quelli fatti non so perchè non mi entusiasmano.
    Ho citato Alfano perchè oltre a lui c’è solo anonimato e basso livello, senza tema di smentita.
    Forza politici agrigentini se ci siete.

  17. Marcella says:

    Peccato che non si possano dare voti negativi… sarebbe bello sapere chi la gente non vuole ASSOLUTAMENTE come sindaco..

  18. Credo onestamente, che sia molto difficile individuare oggi chi potrebbe essere il rianimatore di questa nostra triste ma bellissima terra… di certo è assurdo vedere come ancora dopo il disastro accumulatosi in anni e anni di mala amministrazione possano uscire certi nomi… credo con tutta sincerità E SENZA OFFESA PER NESSUNO, che il dramma è proprio la politica con tutti i suoi partiti. Traspare in modo allucinante ed io che ci sono stata dentro ho potuto constatarlo di persona, come la vocazione ad amministrare non è affatto una vocazione ma una corsa al contentino che il Sindaco deve dare ai grossi politici. Infatti vediamo come uno è uomo di Tizio e l’altro è uomo di Caio,ma io mi chiedo come può un Sindaco amministrare se i propri assessori non hanno nemmeno il tempo di capire come funziona la macchina del comune?????????? La verità è che si concorre ad una gara politica di chi è più forte, poi di Agrigento e degli agrigentini non credo freghi qualcosa a qualcuno “di loro”. Il vero problema è che il pesce puzza dalla testa, e la testa sappiamo bene chi è… quel governo al quale interessa solo lo scontro e pubblicare le faccende personali, che lasciatemelo dire non interessano a nessuno. Quindi ringrazio per le parole di stima che mi sono state rivolte da qualcuno, parole che danno senso a tutto il sacrificio e al mio impegno dato durante il mio mandato di assessore, ma, credetemi per portare avanti la nostra terra, ci vuole un uomo o una donna che abbiano la capacità di amare incondizionatamente Agrigento e gli agrigentini, che non abbia interessi politici e che si faccia affiancare da assessori e dirigenti puri da ogni coinvolgimento politico e insieme come una vera squadra possano concorrere allo stesso obbiettivo. AGRIGENTO!!! con affetto Roberta Tuttolomondo.

  19. Giuseppe says:

    Sicuramente il sindaco ideale sia per ideali che per umanità…Giuseppe Gramaglia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>