Casale mostra i muscoli e Agrigento si spegne

I bianco-azzurri tengono bene il confronto ma nel finale cedono in casa

Casale mostra i muscoli e Agrigento si spegne. I bianco-azzurri tengono bene il confronto ma nel finale cedono . Il team di casa è stato sconfitto al PalaMoncada per 64-75 al termine di una gara particolarmente combattuta. Sfida nella quale la Moncada si è tenuta sempre a contatto con i piemontesi salvo poi mollare nei minuti finali, forse affaticati dal forte confronto fisico con una squadra tosta e non a caso prima della classe.

Parte forte Agrigento, sul parquet con il quintetto base. Zugno; Williams, Cannon, Evangelisti, Zilli. Risponde la squadra di Marco Ramondino con Tommasini, Sanders, Marcius, Martinoni, Bellan, con Blizzard recuperato dall’infortunio che entra in corsa. E’ la serata di Cannon, “Duracell” chiude il primo quarto con 11 pt all’attivo, ma è la capolista a condurre in questa frazione. Nel secondo quarto è ancora Agrigento a schiacciare il piede sull’acceleratore. E’ l’uomo che non ti aspetti, Lovisotto a mettere a segno i punti che riavvicinano Agrigento ai piemontesi. E’ qui però che Casale riprende a macinare gioco e canestri. (21-25). Sale il termometro del PalaMoncada e Agrigento spinta dal pubblico prova a cucire lo strappo. Williams si conferma grande recuperatore di palloni ma Casale è squadra tosta, si va alla pausa lunga 38-42. Al rientro è ancora Casale a provare l’allungo ma Agrigento tiene. Stesso tema nell’ultima frazione. Seppur l’incontro è stato sempre condotto dagli ospiti, Agrigento ha avuto il merito di restare in partita fino alla fine, soccombendo però alla fisicità e all’aggressività della capolista. La Moncada domenica sarà impegnata a Cagliari, Casale ospita la Virtus Roma.

Franco Ciani: “La Junior è l’avversario peggiore da affrontare in tutti i momenti. Loro sono una squadra che ti aggredisce sempre, ti obbliga a non fare mai errori a non arrivare mai ad un tiro affrettato. Oggi, non abbiamo fatto una cattiva partita difensiva, la Junior ti toglie il fiato azione dopo azione. Sono contento che siamo riusciti a fare una partita di questa entità. Dopo quello che abbiamo speso per battere Tortona, oggi c’era il rischio di abbandonarsi per inerzia, cosa che la Fortitudo non ha mai fatto”. 

FOTO KALOS LONGO

Agrigento 64

Casale 75

Tabellini.

Fortitudo Moncada

Cannon 21, Zugno 2, Evangelisti 10, Guariglia 5, Williams 7, Zilli 9, Pepe , Ambrosin 5, Cuffaro , Lovisotto 4. All. Franco Ciani

Novipiù Casale Monferrato

Ielmini ,Sanders 8, Bellan 4, Cattapan, Severini 5, Martinoni 17, Blizzard 5, Valentini, Tomassini 11, Denegri 5, Marcius 15. All. Marco Ramondino

Arbitri: Dori, Bonfante, Del Greco.

Spettatori 1200 circa. Parziali: (17-25, 21-17, 15-15, 7-13 )

 

Spettatori 1200 circa. Parziali: (17-25, 21-17, 15-15, 7-13 )

FOTO KALOS LONGO

Ultima modifica: 8 febbraio 2018