Carabinieri in borghese fermano, in pieno centro, operaio licatese per droga



Osservava in modo sospetto i giovani che frequentano i giardini della villa comunale di Licata durante la movida del fine settimana ma, da alcuni giorni, era monitorato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Licata. E’ scattato così il controllo nei suoi confronti. Cinque militari in borghese, hanno fatto dapprima allontanare dall’area alcuni giovani presenti e poi hanno accerchiato il sospetto pusher. A seguito di una prima perquisizione personale sono saltate fuori dalle sue tasche una dose di “cocaina”, una di “hashish” ed una di “marijuana”. Subito dopo, i Carabinieri hanno esteso le operazioni di perquisizione presso l’abitazione del soggetto, ove hanno rinvenuto e sequestrato altre due dosi di “cocaina”, un bilancino di precisione, 6 grammi di “hashish” e circa un etto di “marijuana”.

Sono cosi’ scattate le manette per Filippo Moscato, operaio licatese 61 enne, già noto alle forze dell’ordine e per il quale si sono aperte le porte del carcere di Agrigento.

Il blitz rientra nell’ambito di un’intensificazione dei controlli sul territorio durante il fine settimana, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento, al fine di garantire la sicurezza pubblica nei luoghi di aggregazione e nelle aree maggiormente frequentate dai giovani

Ultima modifica: 21 ottobre 2017