Era l’ultimo dei sette destinatari delle Ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Sciacca su richiesta della locale Procura della Repubblica. Infatti, il giorno del blitz si trovava all’estero. Nella nottata i Carabinieri della Stazione di Santa Margherita di Belice lo hanno rintracciato ed arrestato.

Si tratta di Kevin Governale, 23 enne, soprannominato  “carciofino”, nei cui confronti pende l’accusa di aver contribuito a rifornire il territorio belicino di sostanze stupefacenti.

Nell’operazione “street food” erano finite in manette altre sei persone, per reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, alcuni di loro con l’aggravante di averne destinato l’uso a soggetti di minore età.

L’interessato adesso è stato ristretto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ultima modifica: 9 novembre 2017