In data odierna, presso l’Ufficio di Gabinetto della Questura, il Questore di Agrigento, Maurizio AURIEMMA, in vista delle manifestazioni di piazza che saranno organizzate in questo capoluogo e negli altri comuni della provincia in occasione dei festeggiamenti connessi con il fine anno 2017 ed il capodanno 2018, in attuazione alle determinazioni assunte in sede di Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura il 19 dicembre u.s. ed in attuazione delle disposizioni impartite dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza e dal Gabinetto del Ministro dell’Interno, ha presieduto apposite riunione tecnico-operative al fine di pianificare i servizi e provvedere al raccordo organizzativo di scambio e di trasferimento delle conoscenze assunte per le citate occasioni, a cui hanno partecipato i rappresentanti delle Forze di Polizia impegnate, dei Vigili del Fuoco, i Sindaci ed i rappresentanti dei comuni interessati, nonché i referenti delle società organizzatrici degli eventi e dei Comandi delle Polizie Locali. Dapprima si è tenuto un tavolo tecnico relativo al concerto dei “Tinturia” che si terrà l’ultimo dell’anno nella Piazza Dante di Canicattì ed a seguire un ulteriore incontro tecnico-operativo relativo alle iniziative di piazza che avranno luogo nel comune capoluogo e nei comuni di Favara, Porto Empedocle, Licata, Sciacca ed in altri comuni della provincia. Nel corso dell’incontro sono state illustrate ai convenuti le prescrizioni adottate in sede di C.P.O.S.P. per la manifestazione di Canicattì che dovranno essere applicate anche in tutti gli altri centri della provincia interessati alle manifestazioni di piazza di fine anno, al fine di assicurare adeguate condizioni di sicurezza. Il Questore, ha evidenziato l’esigenza che, al fine di garantire condizioni ottimali sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, è necessario affiancare al dispositivo di prevenzione generale, ulteriori servizi e misure atte a garantire la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica,  prevenendo ogni possibile turbativa ed assicurare il regolare e sereno svolgimento delle citate manifestazioni. Il Questore nel manifestare apprezzamento per la collaborazione mostrata da tutte le componenti intervenute ha, altresì, precisato che laddove i privati o le amministrazioni comunali non dovessero attenersi alle prescrizioni imposte, verranno emessi i relativi divieti di svolgimento delle manifestazioni stesse, poiché ha sottolineato il Questore, la necessità di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nelle piazze costituisce un’esigenza imprescindibile ed inderogabile.

 

Agrigento, 29 dicembre 2017

Ultima modifica: 30 dicembre 2017