Blitz “Montagna”, un altro indagato torna libero



Rimesso in libertà, dai giudici del tribunale del Riesame, anche Salvatore Puma, 41 anni, di Racalmuto, arrestato – lo scorso 23 gennaio – nell’ambito dell’inchiesta antimafia denominata “Montagna”. I giudici hanno accolto il ricorso dei difensori, gli avvocati Giovanni Morgante e Calogero Mattina, e hanno annullato l’ordinanza.

Confermata invece dal Riesame, l’accusa di associazione mafiosa per i favaresi Calogero Limblici di 60 anni e Stefano Valenti di 51 anni. Esclusi, invece, un episodio di estorsione e uno di intestazione fittizia di beni.

 

Ultima modifica: 13 febbraio 2018