Auguri di Buon Natale 2016. FOTO



AUGURI – Buon Natale 2016 ….con il coraggio di battersi il petto e guardare avanti

Di Diego Acquisto

Anche questo un augurio natalizio. Un augurio insolito ma sicuramente positivo , quello di battersi il petto con qualche “mea culpa”, per far nascere un sincero proposito di bene. Con ciò, riconoscendo contemporaneamente  limiti, fragilità, incoerenza, egoistiche e surreali auto compiacenze, impegno superficiale nella propria vita e nei propri doveri, personali e verso la comunità.

Anzi ! Tale coraggio può costituire la base vera per celebrare nel migliore dei modi il Natale del Signore. Che è anzitutto  mistero di una presenza e  fondamento vero di un’umanità rinnovata.

Con il Natale, nel mare della storia l’uomo  non è più solo, perché  il “Verbo   si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi”.

Da questa Parola fatta carne,   il messaggio essenziale del Natale,  che anzitutto invita tutti ad un possibile uso di parole buone, sincere, di valore sul piano individuale e sociale. E quindi anzitutto l’augurio di tornare a dare importanza alle parole vere, capaci di  produrre  positivi rapporti sociali. Per dirla con Papa Francesco, a partire dall’interno delle mura domestiche,  nei rapporti familiari, usando parole semplici come “grazie”, “scusa”, “permetti”!

Quante parole sbagliate invece si sono sentite e si sentono, anche   in questo scorcio di  anno che sta per  concludersi… sbagliate su temi delicati ed importanti su  tanti campi … familiare, ecclesiale, politico, mediatico,  sociale……. Quanto bisogno di forza,  alla luce di quella Parola che si è fatta carne, per non accettare  facili ma distorte  letture della realtà, tendenti al compromesso, …..quanta forza per non essere compiacenti verso un  certo senso comune dominante ,     verso certa allettante zavorra,  magari  furbescamente somministrata  da chi sta al potere per conservare solo se stesso, anche a costo di impedire al  Paese di  crescere ed emanciparsi per una forma nuova e vera di libertà, interiore e dal bisogno !

L’augurio che ci viene dal Natale, mistero del Verbo che si incarna  “per noi uomini e per la nostra salvezza”, è quello di mettere al centro la  parola vera, per il servizio alla persona umana, sempre ed in ogni campo,  sia ecclesiale che  politico o sociale. Non ha forse detto, proprio quel Gesù di Bethleem  che “il sabato è fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato ?”.

Allora, sul piano  politico-sociale  un’attenzione maggiore per un’azione  politica animata da una passione nuova, capace di  raccogliere ed affrontare   l’urto quotidiano della realtà in cui vive la persona. Quella realtà umanamente  concreta  che  scombina principi e   certezze,  magari frutto  di superate  rigidità ideologiche. Monitorare continuamente questa realtà, per apprestare tempestivamente i correttivi necessari appena si scorge che  non si raggiungono gli annunciati  traguardi di giustizia sociale.

Un deciso stop ad  ogni forma di  ingannevole politica parolaia !   Urge  una vera inversione   ad U della recente politica ! eventi vissuti come  Brexit,  Trump,  straripante  vittoria del NO al Referendum …qualcosa e forse più sicuramente significano! 

Sul piano ecclesiale, urge  una nuova  pastorale per la persona,  in sintonia sul piano etico con  l’ “Amoris Laetitia” che impegna anzitutto  i Pastori ad un atteggiamento  nuovo ed innovativo  “perché nessuno rimanga indietro”.

  Papa Francesco con “Amoris Laetitia ha voluto  chinarsi  sulle fragilità di coloro che hanno ferito o smarrito il vero amore matrimoniale e vogliono, anche faticosamente recuperarlo.

 Perciò alcune  indicazioni per rispondere al meglio alla diversità e alla complessità delle situazioni, dando centralità non alle norme ma alla persona umana , sempre  in cammino di maturazione,  purificazione e  perfezione.

Dal Natale un forte  richiamo  per tutti alle  proprie responsabilità.  Ed  in questo richiamo gli auguri di “Buon Natale”  con il coraggio di battersi il pettoguardando però fiduciosamente avanti. (LE FOTO DELLA RECITA DI NATALE DELLA MONTESSORI, PLESSO DI SAN LEONE – AGRIGENTO)

Diego Acquisto

Ultima modifica: 18 aprile 2017

In questo articolo