Asp Agrigento: Guardie mediche estive attive da Sciacca a Licata



AGRIGENTO. Anche quest’anno, per garantire la continuità assistenziale medica sul territorio, l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, ha autorizzato, con firma del commissario Gervasio Venuti – su direttiva dell’assessorato alla Salute – l’attivazione dei presidi di guardia medica turistica che resteranno operativi fino al 15 settembre.

Le guardie mediche turistiche a San Leone e a Porto Empedocle si trovano negli stessi locali della guardia medica convenzionale cioè in via dei Giardini 138 (telefono 0922407902) ad Agrigento, ed in via Colombo 22 (telefono 0922535399) nel centro marinaro empedoclino. Sono operative, entrambe, dalle 8 alle 20. Stesso orario anche ad Eraclea Minoa, al Village contrada Piana (telefono 0922846057), mentre a Ribera la guardia medica turistica sarà operativa a Seccagrande 24 ore su 24 (recapito telefonico 092566742). A Menfi, in via Raffaello, 143 invece, dalle 8 alle 20 (0925/72354). Stessi orari anche a Sciacca dove la guardia medica turistica è attiva in via Gerardi 144, presso i locali della Continuità assistenziale (telefono 0925/26840). A Marina di Palma di Montechiaro, il presidio è attivo al Lungomare Todaro, 24 ore su 24 (cellulare 338/3518114). Infine a Licata – a Mollarella (cellulare 338/3518111), dalle 8 alle 20.

La guardia medica turistica è un servizio che fornisce assistenza medica e sanitaria per coloro che soggiornano in una località di interesse turistico. Le prestazioni ambulatoriali sono effettuate, in genere, in orario diurno, nei giorni feriali, festivi e prefestivi. La fruizione del servizio prevede il pagamento di un ticket che varia da regione a regione, a seconda della prestazione. Per i cittadini residenti fuori provincia, è previsto il pagamento delle prestazioni rese dalle guardie mediche turistiche secondo un tariffario che stabilisce gli importi di 15 euro per le visite ambulatoriali, 25 euro per quelle domiciliari e 5 euro per le prestazioni ripetibili. Per agevolare l’accesso alle strutture da parte dei cittadini non residenti nel territorio della provincia e tutelare il diritto alla salute, il medico di guardia effettuerà la prestazione al paziente, gli farà compilare un modulo e gli consegnerà un bollettino di conto corrente postale da pagare entro 10 giorni dalla data della visita, ovvero un bollettino dell’Asp da pagare presso lo sportello dei vari Cup distrettuali sempre entro dieci giorni.

Ultima modifica: 16 luglio 2018



Partecipa alla conversazione