Akragas salva ! Nigrelli formalizza ricorso alle 18,57



I tifosi dell’Akragas hanno trovato il nuovo santo a cui votarsi. Biagio Nigrelli (foto)Biagio Nigrelli FederCalcio 14 luglio 2017 ha preso un volo questa mattina per arrivare in lega e presentare il ricorso entro il termine ultimo fissato per le 19. È riuscito a fare tutto entro le 18,57. Alle 19,40 il comunicato ufficiale della società. Naturalmente a monte di tutto c’è Marcello Giavarini che ancora una volta si è fatto carico degli adempimenti economici della società con bonifici bancari partiti dalla Bulgaria ieri notte. Sabato mattina i dettagli saranno spiegati nel corso di una conferenza stampa. C’è adesso da muoversi in fretta per allestire la rosa e convocare il ritiro prestagione. Naturalmente tutti quanti si aspettano la conferma di Mister Di Napoli nel ruolo di manager (sul modello inglese) della squadra.

Confermata invece la rinuncia del Messina. Per i peloritani si tratta di un’altra annata indegna. Oggettivamente urla vendetta la retrocessione della Vibonese, che a conti fatti, avrebbe forse meritato di salvarsi al posto dei giallorossi. (DV)

Il comunicato diramato dall’ufficio stampa dell’Akragas:

Akragas, la società presenta ricorso per la serie C. Stipulata la fideiussione, pagati stipendi e contributi ai tesserati. Domani conferenza stampa del presidente Silvio Alessi

La società Akragas Città dei Templi comunica di aver presentato in tempo utile (entro le ore 19 di questa sera) il ricorso per poter partecipare al prossimo campionato di serie C. Il club biancoazzurro ha allegato al ricorso la fideiussione di 350mila euro e il premio di 40 mila euro, e ha versato gli stipendi e i relativi contributi ai tesserati. Giovedì 20 luglio il Consiglio Federale si pronuncerà in via definitiva sulle ammissioni al prossimo campionato di serie C.
Tutti i dettagli dell’operazione saranno illustrati domani, sabato 15 luglio, alle ore 10.30, dal presidente Silvio Alessi, nel corso di una conferenza stampa che si terrà allo stadio Esseneto di Agrigento.

 

Ultima modifica: 14 luglio 2017