Akragas: Iraniani visionano stadio Esseneto e altri impianti



I giovani dell’ Akragas Tripoli, Minacori e Acsante nel mirino di club di serie A e B

Gli uomini di affari iraniani, dopo la foto ricordo con la squadra, il presidente Silvio Alessi e lo staff tecnico, con la quale hanno voluto confermare la loro presenza e l’interesse a trattare l’acquisto dell’Akragas, hanno continuato il loro giro in città visionando lo stadio Esseneto, quello del Villaggio Mosè e il campo comunale di Fontanelle. Un sopralluogo nel dimenticato campo della frazione di Giardina Gallotti. Le condizioni dell’impiantistica, secondo quanto hanno riferito, sono fondamentali per il loro progetto calcistico. Continueranno il loro tour, iniziato domenica sera, e poi rientreranno in Asia dove relazioneranno su tutto ai vertici del loro gruppo.

Comunicato stampa del 10 gennaio 2018

Intanto tre giovani talenti della società bianco-azzurra sono nel mirino di club di serie A e B. Tutti ricoprono  il ruolo di attaccante. Si tratta di Vlad Acsante, classe 2003 che si è messo in luce nella formazione Under 15 di mister Dino De Rosa, e di Silvestre Tripoli, classe 2001 e Calogero Minacori, classe 2000, entrambi giocatori della Berretti allenata da Accursio Sclafani, ma da parecchio tempo presenti in pianta stabile nella prima squadra. Sotto l’attenta e professionale guida di mister Raffaele Di Napoli, sia Minacori che Tripoli hanno già debuttato in Serie C, con ampi minutaggi e buone prestazioni. I tre giovani calciatori sono sul taccuino di molti direttori sportivi e osservatori di club professionistici ed il loro futuro potrebbe presto essere fuori dalla Sicilia. Il responsabile dell’area tecnica Ernesto Russello dichiara: “Per la nostra società, che sta attraversando un momento di stasi per via della trattativa con gli iraniani che si spera possa andare a buon fine, è motivo di grande orgoglio l’attenzione di squadre di A e B per i nostri giovani. Siamo molto soddisfatti e ci auguriamo che i tre calciatori possano al più presto spiccare il volo. Ma nel nostro fiorente settore giovanile vi sono anche altri atleti che fanno gola a tante società professionistiche. Merito di tutti i tecnici e della società che crede fermamente sui giovani”.

Ufficio stampa
SS Akragas

 

Ultima modifica: 10 gennaio 2018