Agrigento, weekend tra i tesori: arte, archeologia, musica, teatro gratuiti



Agrigento, in attesa di conoscere il parere della commissione del Mibact sulla Capitale italiana della Cultura 2020 e per festeggiare il riconoscimento del patricinio Ue del 73°Mandorlo in Fiore nell’anno della Cultura, prosegue con la serie di eventi che in città sono motore di grande opportunità per residenti e turisti.

Un week end di eccellenza quello del 10 e 11 febbraio ad Agrigento con una lunga Maratona tra i Tesori. I siti della cultura aprono le loro porte con
diverse attività. Visite guidate gratuite, spettacoli musicali e teatrali, mostre e  laboratori: una maratona culturale della durata di due giorni aperta a tutti
coloro che in occasione della candidatura vorranno usufruire delle straordinarie potenzialità culturali della città e viverle insieme.
Si comincia dal Polo regionale per i siti culturali, all’ interno del Museo Archeologico Pietro Griffo dove gli archeologi di CoopCulture sabato e domenica alle ore 10 faranno delle visite guidate a favore della candidatura di Agrigento. Si continua con la visita alla Casa natale di Luigi Pirandello alle ore 12 dove si assisterà anche ad un ciclo di letture tratte dall’opera dello scrittore; alle 15.30 visita con archeologo alla Grotta Fragapane ed al percorso paleocristiano e, dalle ore 16, Visita alla Valle dei Templi con la guida del parco. Anche il MuDiA, il Museo Diocesano di Agrigento, partecipa alla maratona con visite guidate durante questo fine settimana all’insegna della cultura. Infatti l’associazione Ecclesia Viva dalle 10 alle 13 metterà a disposizione gli storici dell’arte per le visite al Museo,
alla chiesa di Santa Maria dei Greci, alla Cattedrale, alla Torre campanaria ed alla chiesa di San Lorenzo. Apre le porte anche la Fondazione Teatro: nello scenario del prestigioso “Pirandello”, sabato dalle 17 e domenica dalle 11,30, si potrà assistere alle prove di “Luna pazza” di Gaetano Aronica e Marco Savatteri, in calendario il prossimo maggio.

L’Accademia di Belle Arti Michelangelo proporrà ai visitatori di assistere ad un laboratorio di maschere e costumi che nell’intento di ripristinare i festeggiamenti carnascialeschi vuole offrire uno spunto di riflessione sulla storia e la vivacità del carnevale nella città mediterranea.
Domenica pomeriggio alle ore 17 concerto finale nel foyer del Teatro Pirandello dove si concluderà la maratona con i solisti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Toscanini”, in una città che sa produrre, valorizzare ed integrare in una straordinaria armonia. Il concerto vedrà la partecipazione di alcuni docenti e dei più talentuosi studenti, vincitori di Premi Nazionali ed Internazionali tra cui pianisti, flautisti, cantanti lirici e percussionisti. Per informazioni sulle visite tel. 0922 1839996; www.coopculture.it

Ultima modifica: 8 febbraio 2018