Agrigento, convalidati gli arresti domiciliari per tre stranieri sorpresi a bordo della loro vettura con un chilo di hashish. Il loro obiettivo era quello di distribuire la droga agli spacciatori della città in modo da rivenderla al dettaglio.
Due degli arrestati, uno di origine libiche e l’altro di origini pakistane, erano ex mediatori culturali, mentre il terzo, anch’egli di origine pakistane, era ospite presso una comunità di accoglienza di Agrigento. I tre si erano conosciuti ed avevano deciso di dare inizio all’attività illegale.
Ma non avevano fatto i conti con l’attività investigativa del nucleo operativo dell’Arma dei Carabinieri. Infatti i tre, sono stati fermati e colti in flagranza di reato.

Ultima modifica: 1 novembre 2017