Piazza Marconi e dintorni tra incuria ed abbandono. La Stazione di Agrigento trasformata in dimora di migranti sbarcati sulle coste agrigentine. E proprio un ultimo gruppo di 150 tunisini si é accampato lì facendo di tutto e trasformando il suolo pubblico in luogo di ritrovo per bivacchi, orinatoio a cielo aperto ed altro ancora, con il conseguente spettacolo indecoroso per la città che si presenta molto sporca, impregnata di cattivo odore e con capi di abbigliamento abbandonati ovunque.

E’ dovuta intervenire la polizia che ha fatto sgomberare la zona ed ha accompagnato gli extracomunitari sui treni, forniti di biglietto, che sono partiti verso Palermo.

Ultima modifica: 18 ottobre 2017